Veneto: Fondo di Rotazione per il Turismo da 25 milioni di euro

Basilica Palladiana a VicenzaIl vicepresidente della Giunta regionale Franco Manzato ha annunciato l’adozione del provvedimento che porta a 25 milioni di euro la dotazione complessiva del fondo di rotazione istituito presso la finanziaria regionale Veneto Sviluppo per gli investimenti nel settore turistico. L'intervento dovrebbe generare finanziamenti di iniziative imprenditoriali per circa 100milioni di euro. La deliberazione della Giunta deve essere ora esaminata della competente Commissione consiliare prima della definitiva approvazione.

Cassa Depositi e Prestiti: 13 miliardi di euro alle Pmi

CDDPPAmmonta a 13 miliardi di euro lo stanziamento massimo con cui la Cassa Depositi e Prestiti intende dare ossigeno alle piccole e medie imprese. Lo ha affermato l’amministratore delegato della Cdp, Massimo Varazzani, annunciando che, all'interno del pacchetto, un plafond di 5 miliardi di euro è riservato alle banche che si impegneranno  nei confronti delle Pmi, “ad un tasso di interesse di mercato ma comunque interessante”.

Shopping online: sempre meglio in Europa, ma i confini nazionali ne ostacolano lo sviluppo

KunevaIl Commissario UE responsabile per i consumatori, Meglena Kuneva, ha presentato oggi una nuova relazione sugli Ostacoli al commercio elettronico dove si rivela che gli acquisti on-line sono sempre più popolari ma che gli scambi transfrontalieri ne ritardano lo sviluppo. L'analisi riporta le tendenze attuali in materia di commercio elettronico nell'UE, ripartita per paese, per prodotti più frequentemente acquistati e per tipo di ostacoli che incontrano i consumatori e le aziende negli scambi on line.

Campania: 92 milioni di euro per contrastare la crisi economico-occupazionale

La Giunta Regionale ha stanziato 92 milioni di euro per realizzare aiuti a sostegno delle imprese e delle persone grazie  a risorse del POR Campania 2000-2006 e di altri finanziamenti coerenti con l'Asse III del FSE. Il coordinamento del "plafond" è affidato alla struttura per il coordinamento della politica regionale unitaria 2007-2013. Il 30 aprile 2009 è il termine ultimo per l’avvio delle procedure di evidenza pubblica connesse all’utilizzo delle risorse.

BCE: nuovo taglio dei tassi dello 0,50 percento

TrichetLa Banca Centrale Europea oggi ha tagliato ancora i tassi di interesse  di 50 punti  attestando quello sulle operazioni di rifinanziamento principali dell’Eurosistema all’1,50 percento, con decorrenza 11 marzo 2009. Dalla stessa data anche quello sulle operazioni marginali sarà del 2,50 percento, mentre il tasso di interesse sui depositi presso la banca centrale è dello 0,50 percento. Al Ministero dell'Economia si è tenuta la giornata Imprese, Lavoro e Banche per discutere soluzioni alla crisi.

Lombardia: modificata la legge per il governo del territorio - L.R. 12-2005

Bandiera LombardiaLe modifiche approvate dal Consiglio regionale alla legge regionale n. 12 del 2005 per il governo del territorio prevedono la proroga di un anno per l'approvazione dei Pgt (Piani di governo del territorio), consentono interventi di edilizia sociale anche su aree destinate, nei vigenti Prg (Piani regolatori generali), a spazi verdi e parcheggi, vietano attività suscettibili di creare situazioni di disagio e agevolano infine l'accesso ai finanziamenti per gli oneri di progettazione per opere e servizi pubblici.

UE: accesso ad Internet ad alta velocita' per rilanciare le regioni rurali

ComputerLa Commissione ha spiegato come intende utilizzare i propri programmi di sostegno per favorire le reti e i servizi Internet nelle zone rurali e ha invitato gli Stati membri a fare lo stesso, sottolineando come migliorare la connettività a Internet sia un passo importante per favorire una rapida ripresa economica. Nel frattempo il Parlamento europeo e il Consiglio stanno discutendo la proposta della Commissione di destinare un ulteriore miliardo di euro, tramite il piano europeo di ripresa economica, per diffondere maggiormente Internet ad alta velocità in tutte le regioni d’Europa.

La crisi economica scuote l'Europa unita

Bucarest 2007 - foto di Alessandra FloraGli elettori del Vecchio Continente si accingono a votare il nuovo Europarlamento. E’ la prima chiamata alle urne dopo l’allargamento del 2007 e l’ingresso della Bulgaria e della Romania. Quasi tutti i 735 leader convoglieranno in un gruppo politico presso il Parlamento e soltanto alcuni si insedieranno come indipendenti. A pochi mesi dal confronto elettorale, l’assenza di un’unica anima politica si è fatta sentire nel corso dell’emergency summit meeting che si è svolto a Bruxelles lo scorso 1° marzo.

BEI, World Bank e EBRD: 24miliardi di euro contro la crisi nell'Europa Centrale e Orientale

World BankLa Banca Europea per la Ricostruzione e lo Sviluppo (EBRD), La Banca Europea degli Investimenti e la World Bank hanno approvato ieri il Joint IFI Action Plan, un programma da 24,5 miliardi di euro per il settore bancario e per il finanziamento alle imprese nell'Europa Centrale ed Orientale, al fine di contrastare la crisi economica. L'iniziativa è una delle più consistenti operazioni di assistenza finanziaria messa in essere dalle istituzioni finanziarie internazionali (IFI), ed è focalizzata principalmente sulle piccole e medie imprese.

Lazio: provvedimenti per mutui casa, edilizia scolastica e manutenzione stradale

EdificioLa giunta regionale ha dato il via al “fondo di solidarietà per i mutui” definendo i requisiti per l’accesso alle risorse regionali,  con uno stanziamento di 10 milioni di euro annui fino al 2011, e ha approvato due delibere:  la prima che ripartisce per il triennio 2009-2011 i contributi regionali alle Province per la manutenzione delle strade classificate come ‘Provinciali’ per un importo complessivo di 5 milioni e 250mila euro, la seconda che, nella previsione di un Fondo straordinario triennale di 45.000.000 di euro per l’edilizia scolastica, ha definito la ripartizione dei finanziamenti per le amministrazioni provinciali.

Internet: la governance che non c’è

 Con l’aumentare del numero degli utenti di Internet e con il successo planetario dei siti di social networking l’intento di governare in modo verticistico la Rete sconfina sempre più nel faceto. Oltre alle azioni messe in campo dai singoli paesi, che purtroppo in alcuni casi – la Cina più di tutti - hanno degenerato in una vera e propria censura, da più parti tuttavia si invoca la cosiddetta governance di Internet, una regolamentazione internazionale che consenta il rispetto delle diversità e delle minoranze linguistiche, ma che allo steso tempo possa legittimare delle azioni transnazionali per reprimere gli abusi perpetrati dai malintenzionati e dagli hacker.

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.