MIUR - Bando PNRA, finanziamenti per ricerca in Antartide

6 milioni di euro per l'edizione 2016 del bando PNRA, che finanzia attività di ricerca volte ad approfondire le conoscenze in Antartide

Ricerca

> MIUR – alta qualificazione, programmi per professori e ricercatori

> Ricerca – piattaforma Ue per sicurezza alimentare

Il MIUR pubblica il nuovo bando PNRA, che ogni anno finanzia ricerche in Antartide per ottenere una migliore comprensione dei processi di interazione e connessione fra i diversi comparti del sistema Terra (criosfera, idrosfera, atmosfera, biosfera e litosfera).

> MIUR – programma Rita Levi Montalcini, parte reclutamento ricercatori

Per l'edizione 2016 le risorse ammontano a 6 milioni di euro e sono destinate a progetti coerenti con le tematiche della programmazione strategica triennale 2014-2016:

  • Dinamica dell'atmosfera e processi climatici,
  • Dinamica della calotta polare,
  • Dinamica della Terra solida ed evoluzione della criosfera,
  • Dinamica degli oceani polari,
  • Relazioni Sole-Terra e space weather,
  • L'Universo sopra l'Antartide,
  • Evoluzione, adattamento e biodiversità,
  • L'Uomo in ambienti estremi,
  • Contaminazione ambientale,
  • Paleoclima,
  • Problematiche e rischi ambientali,
  • Tecnologia: innovazione e sperimentazione.

Ricerche in piattaforme italiane e internazionali

Lo stanziamento è suddiviso tra due linee di intervento:

  • Linea A - proposte di ricerca con attività in Antartide su una delle piattaforme fisse e mobili italiane, in connessione con lo sviluppo delle campagne antartiche (5,3 milioni di euro);
  • Linea B - proposte di ricerca con attività nelle regioni polari su piattaforme fisse e mobili di altri Paesi o nell’ambito di iniziative internazionali (700mila euro).

Nel caso della linea A, saranno disponibili diversi supporti infrastrutturali e logistici: in Antartide, la stazione scientifica costiera italiana Mario Zucchelli, la stazione italo-francese di Concordia sul plateau est-antartico, una nave cargo/oceanografica per ricerche lungo la rotta fra Nuova Zelanda e Antartide e nel Mare di Ross e una nave da ricerca geologico-geofisica nel settore pacifico-indiano dell'Oceano Meridionale e nel Mare di Ross.

La linea B, invece, promuove attività di ricerca di tipo opportunity driven da svilupparsi nell'ambito di iniziative internazionali che implicano l'utilizzo coordinato di piattaforme fisse e mobili di altri Paesi e progetti di ricerca che richiedono la collaborazione fra team di vari Stati e/o che necessitano di particolare impegno logistico.

In entrambi i casi i contributi saranno pari al 100% dei costi ammissibili e le candidature potranno essere presentate, utilizzando il servizio telematico SIRIO, dal 6 aprile al 6 maggio 2016.

> MIUR: bando PNRA 2016

Author: Sapienza Università di Roma_Archivio fotografico / photo on flickr

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.