L 388-2008 – comunicazioni Tremonti Ambientale dal 1 settembre

Il MISE chiarisce le modalità di presentazione della comunicazione relativa alle agevolazioni per investimenti ambientali

Fotovoltaico

> Fisco - chiarimenti su Tremonti ambientale e rinnovabili agroforestali

Rinnovabili – riconversione di impianti a bioliquidi sostenibili

In base all'articolo 6 della legge 388-2000, la cosiddetta Tremonti ambientale, la quota di reddito delle piccole e medie imprese destinata a investimenti ambientali non concorre a formare il reddito imponibile ai fini delle imposte sul reddito. Il Ministero dello Sviluppo economico mette a disposizione un portale web per l'invio delle comunicazioni da parte delle imprese che hanno effettuato investimenti anteriormente alla data del 26 giugno 2012.

Ecobonus – i chiarimenti dell'Agenzia delle Entrate

Per investimento ambientale si intende il costo di acquisto delle immobilizzazioni materiali di cui all'articolo 2424, primo comma, lettera B), n. II, del codice civile, necessarie per prevenire, ridurre e riparare danni causati all'ambiente. Tra questi investimenti rientrano, ad esempio, impianti e sistemi di produzione di energia da fonti rinnovabili, impianti di depurazioneinsonorizzazioni e interventi diretti a ridurre i consumi energetici.

Efficienza energetica – decreto correttivo per sanare infrazione Ue

Gli investimenti ambientali vanno calcolati con l'approccio incrementale e non comprendono quelli realizzati in attuazione di obblighi di legge. Se i beni oggetto degli investimenti agevolati sono ceduti entro il secondo periodo d'imposta successivo a quello in cui sono effettuati, il reddito escluso dall'imposizione si determina diminuendo l'ammontare degli investimenti di un importo pari alla differenza tra i corrispettivi derivanti dalle cessioni e i costi sostenuti nello stesso periodo d'imposta per la reazione degli investimenti ambientali.

Comunicazioni dal 1° settembre

Per accedere alle agevolazioni le imprese devono provvedere a rappresentare nel bilancio di esercizio gli investimenti ambientali realizzati ed entro 30 giorni dall’adempimento sono tenute a comunicare al Ministero dello Sviluppo economico e al Ministero dell’Ambiente l’avvenuta realizzazione degli interventi.

Per la presentazione della comunicazione relativa agli investimenti ambientali oggetto di agevolazioni il MISE ha messo a disposizione il portale web: https://agevolazioniambientali388.incentivialleimprese.gov.it.

A partire dal 1° settembre 2016 le imprese che hanno realizzato anteriormente alla data del 26 giugno 2012 potranno inviare le comunicazioni, compilando ciascun campo della pagina web, sottoscrivendo mediante firma digitale la documentazione generata automaticamente dal sistema informatico e procedendo al relativo upload per la successiva protocollazione e archiviazione digitale. 

Circolare direttoriale n. 71852-2016

            

             

                   

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.