Programma Complementare Imprese e Competitivita' – finanziamenti per FCS e Contratti Sviluppo

Il testo della delibera CIPE di approvazione del Programma Nazionale Complementare Imprese e Competitivita' 2014-2020

Imprese

CIPE – risorse FSC, patti per il Sud e infrastrutture

Piano Azione Coesione – i Programmi Complementari 2014-2020

Oltre 696 milioni di euro per interventi del Fondo Crescita Sostenibile, Contratti di Sviluppo, Ammodernamento tecnologico dei processi produttivi e Appalti pubblici per l’innovazione. E' quanto previsto dal Programma Nazionale Complementare Imprese e Competitività 2014-2020, approvato con delibera CIPE del 10 agosto 2016.

FRI e Fondo Crescita Sostenibile – finanziamenti per ricerca e sviluppo

Il Programma Complementare di Azione e Coesione Imprese e competitività 2014-2020

Il Programma interviene esclusivamente nelle cinque Regioni meno sviluppate del Mezzogiorno - Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia – e si pone in funzione complementare rispetto al Programma Operativo Nazionale Imprese e Competitività 2014-2020 (PON Imprese), finanziato con  Fondi strutturali e di investimento europei (SIE). L'obiettivo è rafforzare gli interventi del PON e portare avanti azioni che non possono trovare copertura in ragione delle regole sui Fondi SIE.

La dotazione del Programma è posta a carico del Fondo di rotazione di cui alla legge n. 183-1987 e deriva da una riduzione del cofinanziamento nazionale a favore del PON Imprese.

In totale si tratta di 696,25 milioni di euro, così ripartiti:

  • Interventi mirati lato offerta (Fondo crescita sostenibile): 145 milioni di euro;
  • Attrazione investimenti (Contratti di sviluppo): 355 milioni di euro;
  • Ammodernamento tecnologico dei processi produttivi: 148,4 milioni di euro;
  • Appalti pubblici per l’innovazione: 20 milioni di euro;
  • Assistenza tecnica: 27,85 milioni di euro.

Per quanto riguarda l'erogazione delle agevolazioni a carico del Programma, dopo il pagamento iniziale sono previsti pagamenti intermedi fino al raggiungimento del limite del 90% delle risorse assegnate a ciascun intervento, sulla base di apposite domande inoltrate tramite il sistema informativo RGS-IGRUE. Il saldo finale, nella misura del 10% della dotazione finanziaria prevista, viene erogato sulla base di apposita domanda attestante la positiva conclusione dell’intervento.

La Direzione generale per gli incentivi alle imprese del MISE, in qualità di amministrazione responsabile del Programma, è tenuta a:

  • garantire che le operazioni destinate a beneficiare di un finanziamento siano selezionate in conformità con le finalità perseguite e siano conformi alle norme applicabili per l’intero periodo di attuazione;
  • assicurare la messa in opera di un sistema di gestione e controllo efficace e idoneo a garantire il corretto utilizzo delle risorse finanziarie attribuite;
  • provvedere al corretto caricamento dei dati di avanzamento procedurale, finanziario e fisico delle iniziative finanziate, avvalendosi delle funzionalità dei sistemi informativi già in uso per il monitoraggio dei progetti cofinanziati con risorse Ue.  

> Delibera CIPE Approvazione Programma Complementare Imprese e Competitività 2014-2020

Photo credit: Carol M. Highsmith 

            

             

                   

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.