Fondi europei: bandi sociale e formazione FSE

Fondi europei - Photo credit: Håkan Dahlström via Foter.com / CC BYFocus sui finanziamenti europei per sociale e formazione, a valere sul Fondo sociale europeo FSE 2014-2020.

Banca dati agevolazioni

Una selezione di bandi aperti della settimana. Focus sulle opportunità per il sociale e la formazione, a valere sul FSE 2014-2020.

Valle d'Aosta: formazione nelle imprese

3 milioni di euro per promuovere e ad agevolare la realizzazione di interventi formativi nelle imprese, con particolare attenzione alle PMI.

Sono finanziati due tipi di azioni formative: gli interventi in ambito aziendale e quelli in ambito interaziendale.

Nel primo caso, i beneficiari sono le imprese con almeno una sede operativa sul territorio regionale o che dichiarano di insediarsi sul territorio entro la data di avvio delle attività formative per cui si richiede il finanziamento; le ATI/ATS; gli organismi di formazione accreditati nella macrotipologia “Formazione continua e permanente”. Nel caso di progetti interaziendali possono partecipare gli organismi di formazione accreditati; i consorzi di imprese per la formazione del proprio personale; le società capogruppo.

Le domande devono essere presentate entro il 22 gennaio 2021.

Tutte le info sul bando

Piemonte: mobilità transnazionale e work experience

3,5 milioni di euro per il bando che intende promuovere due tipologie di interventi: progetti di mobilità transnazionale; attività integrative di mobilità transnazionale e work experience.

La prima tipologia mira a promuovere l’uso dello strumento della mobilità, in particolare dei giovani, offrendo ai destinatari tirocini e percorsi formativi all’estero nei paesi aderenti al programma Erasmus+ con l’obiettivo di favorirne l’apprendimento, incrementarne le competenze professionali e le opportunità occupazionali.

Nel secondo caso, invece si tratta di finanziare attività di:

  • formazione in situazione di lavoro finalizzata all’integrazione di tirocini curriculari compresi in percorsi già approvati e finanziati;
  • esperienza di training on the job all’estero da parte di un giovane, a seguito della manifestazione di interesse alla sua assunzione da parte di un’impresa (o soggetto assimilabile) al rientro dall’esperienza di mobilità all’estero del giovane.

In entrambi i casi, le agenzie formative o i soggetti accreditati per i servizi al lavoro dovranno presentare le domande per partecipare entro il 22 dicembre 2021

Tutte le info sul bando

Lombardia: formazione professionale e occupazione 

La Regione Lombardia ha lanciato due call aventi come tema comune quello della formazione professionale e dell'occupazione

Ammontano a 237 milioni di euro le risorse a disposizione del bando per la fruizione dell’offerta formativa dei percorsi del sistema regionale di istruzione e formazione professionale per l'anno formativo 2020/2021.

Possono accedere al finanziamento le istituzioni formative accreditate e i progetti ammissibili sono percorsi

  • triennali;
  • di IV anno/IV annualità del percorso quadriennale;
  • personalizzati per allievi con disabilità; 
  • per il contrasto alla dispersione scolastica e formativa; 
  • all’estero.

Il bando "Dote Unica Lavoro", che può contare su oltre 121 milioni di euro, mira invece ad accompagnare le persone in un percorso di occupazione o volto al miglioramento delle proprie competenze, garantendo la centralità della persona e la libertà di scelta.

Possono presentare domanda le persone fino a 65 anni che siano:

  • disoccupati privi di impiego, residenti e/o domiciliati in Lombardia, anche percettori di Naspi da non oltre 4 mesi;
  • occupati sospesi, in presenza di crisi, riorganizzazione aziendale o cessazione in unità produttive/operative ubicate in Lombardia, che siano percettori di un ammortizzatore sociale attraverso la Cassa Integrazione Guadagni Straordinaria (CIGS), nell’ambito degli istituti dei Fondi di solidarietà e/o accordi/contratti/assegno di solidarietà;
  • occupati appartenenti alla forza pubblica (Militari congedandi e personale, militare e civile, delle Forze dell’ordine e Forze armate), residenti e/o domiciliati in Regione Lombardia, previa autorizzazione rilasciata dal proprio Comando/Questura/Provveditorato regionale di riferimento;
  • iscritti ad un Master universitario di I e II livello, residenti e/o domiciliati in Regione Lombardia.

Le domande per il primo bando devono essere presentate entro l'8 giugno 2021, mentre per il secondo la scadenza è fissata al 30 settembre 2021.

Tutte le info sul bando percorsi regionali formazione

Tutte le info sul bando "Dote Unica Lavoro"

Friuli Venezia Giulia: valorizzazione del capitale umano

Ammonta a 1 milione di euro il budget del bando per la formazione permanente della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia.

L'obiettivo è predisporre delle operazioni che devono riguardare interventi formativi finalizzati alla valorizzazione del capitale umano attraverso l’incremento delle conoscenze, il potenziamento delle competenze o lo sviluppo di nuove abilità, al fine di adattare la trasformazione delle produzioni e dei servizi ai nuovi modelli di attività che saranno richiesti nell’economia digitale.

Possono partecipare al bando i soggetti pubblici o privati senza scopo di lucro e aventi tra i propri fini statutari la formazione professionale, nonché le fondazioni degli Istituti tecnici superiori e dagli enti pubblici nazionali di ricerca vigilati dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca.

Domande entro il 31 agosto 2021.

Tutte le info del bando

Toscana: sostegno all’occupazione

Oltre 5 milioni di euro per l’assegnazione di contributi ai datori di lavoro privati a sostegno dell’occupazione di determinate categorie di dipendenti.

Nello specifico, le tipologie di lavoratori interessate dal bando sono:

  • donne assunte a tempo indeterminato, che al momento dell’assunzione abbiano compiuto il 30° anno di età e si trovino in stato di disoccupazione;
  • persone con disabilità assunte a tempo indeterminato o a tempo determinato con un contratto della durata di almeno 12 mesi;
  • lavoratori licenziati a partire dal 1° gennaio 2008 assunti a tempo indeterminato e che al momento dell’assunzione si trovino in stato di disoccupazione;
  • lavoratori interessati da licenziamenti collegati a crisi aziendali di particolare rilevanza per il territorio regionale o locale assunti a tempo indeterminato che al momento dell’assunzione si trovino in stato di disoccupazione;
  • soggetti assunti a tempo indeterminato che al momento dell’assunzione abbiano compiuto il 55° anno di età e si trovino in stato di disoccupazione;
  • soggetti svantaggiati assunti a tempo indeterminato; 
  • giovani laureati/dottori di ricerca, di età non superiore ai 35 anni al momento dell’assunzione, assunti a tempo indeterminato o a tempo determinato con un contratto della durata di almeno 12 mesi, con mansioni di elevata complessità tali da richiedere la qualificazione universitaria e con livello di inquadramento contrattuale adeguato rispetto a quanto stabilito dal relativo CCNL di riferimento, sottoscritto dalle organizzazioni maggiormente rappresentative.

Domande entro il 15 gennaio 2021.

Tutte le info sul bando

Marche: incentivi per assunzione ricercatori

Vale 4 milioni di euro l'iniziativa rivolta ai datori di lavoro, iscritti nei pubblici registri stabiliti per ogni categoria e che hanno sede operativa all'interno del territorio regionale, che assumono:

  • giovani laureati disoccupati, under 30 che non hanno avuto precedenti rapporti di lavoro con le imprese beneficiarie o con imprese a queste collegate e che abbiano svolto una borsa di ricerca;
  • adulti disoccupati, over 30 che non hanno avuto precedenti rapporti di lavoro con le imprese beneficiarie o con imprese a queste collegate e che abbiano svolto una borsa lavoro.

Domande entro il 31 dicembre 2021.

Tutte le info sul bando

Puglia: contributi per riutilizzo beni confiscati

Ammonta a 8 miliardi di euro il budget del bando "Dal Bene confiscato al Bene riutilizzato: strategie di comunità per uno sviluppo responsabile e sostenibile" per la selezione di interventi finalizzati a promuovere il riutilizzo sociale dei beni confiscati alla criminalità.

Possono partecipare i Comuni della regione Puglia che risultano assegnatari del bene confiscato oggetto della proposta progettuale e che assumono formalmente l’impegno di gestirlo direttamente, ovvero tramite assegnazione a terzi in gestione, per le finalità declinate nella proposta progettuale, per un periodo non inferiore ai 5 anni successivi al completamento dell’operazione.

Domande entro il 31 maggio 2021.

Tutte le info del bando

Calabria: voucher per master universitari

Può contare su 3 milioni di euro il bando per favorire l’alta formazione post-lauream ai fini dell’accrescimento delle competenze di chi è in cerca di occupazione e di coloro che vogliono migliorare la propria posizione lavorativa.

L’iniziativa sostiene la partecipazione a master di I e II livello, attraverso la concessione di un voucher a copertura totale o parziale dei costi d’iscrizione.

Le domande devono essere presentate entro il 31 marzo 2021

Tutte le info sul bando

Sardegna: Fondo innovazione e inclusione sociale

Vale 10 milioni di euro l'avviso relativo al Fondo di Innovazione e Inclusione Sociale. Costituito dal Centro Regionale di Programmazione di concerto con l’Assessorato del Lavoro, Formazione professionale, Cooperazione e Sicurezza sociale, lo strumento è destinato a favorire l’inclusione finanziaria dei soggetti con difficoltà di accesso al credito e a rischio di esclusione.

Il Fondo opera attraverso la concessione di una garanzia diretta, in favore di imprese, operatori economici e di persone fisiche; controgaranzie a favore di intermediari finanziari; garanzie dirette a favore delle Banche o Società di leasing; garanzie dirette in nome e per conto di persone fisiche.

La scadenza per partecipare è fissata al 31 dicembre 2022.

Tutte le info del bando

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.