Fondi europei - bandi sociale e formazione FSE

Fondi europei - Photo credit: Håkan Dahlström via Foter.com / CC BYAggiornato il 22 giugno 2018 Focus sui finanziamenti europei per sociale e formazione, a valere sul Fondo sociale europeo FSE 2014-2020.

Banca dati agevolazioni

Una selezione di bandi aperti della settimana. Focus sulle opportunità per il sociale e la formazione, a valere sul FSE 2014-2020.

Piemonte: rientro lavorativo dopo la maternità

Il bando regionale 'RI.ENT.R.O. RImanere ENTrambi Responsabili e Occupati' consiste nell’erogazione alla madre lavoratrice di un incentivo una tantum finalizzato a premiare il suo rientro lavorativo dopo la maternità, anche in caso di adozione o di affidamento di minore, qualora il padre lavoratore dipendente del settore privato fruisca del congedo parentale.

Possono presentare domanda di accesso all’incentivo sia le lavoratrici dipendenti del settore privato sia la lavoratrice autonoma o imprenditrice, titolare o socia, in una micro-impresa organizzata in forma individuale.

Domande entro il 31 dicembre 2020.

> Tutte le info sul bando

Liguria: assegni di ricerca per interventi di alta formazione

Il bando, da 4 milioni, intende contribuire al rafforzamento dei percorsi di istruzione universitaria o equivalente post-lauream volti a promuovere il raccordo tra istruzione terziaria, sistema produttivo e istituti di ricerca, in collaborazione con le imprese e/o i centri di ricerca in ambiti scientifici coerenti con la strategia di specializzazione intelligente della Regione Liguria.

Beneficiari del bando, in qualità di soggetti proponenti, sono le Università statali pubbliche, gli Istituti di istruzione universitaria a ordinamento speciale e gli Enti di ricerca pubblici.

Destinatari degli assegni sono laureati, dottorandi (non titolari di assegno di ricerca o borsa di studio) e dottori di ricerca.

Domande entro il 30 luglio 2018.

> Tutte le info sul bando

Toscana: borse di mobilità

Il bando, che può contare su uno stanziamento di 4 milioni di euro, intende promuovere l'occupazione e migliorare la qualità e l'efficacia dei servizi per il lavoro attraverso il consolidamento della rete EURES, la rete europea della mobilità professionale.

Domande fino al 31 dicembre 2020.

> Tutte le info sul bando

Umbria: bando post voucher

L’avviso intende sostenere le assunzioni di soggetti già assegnatari di voucher formativi.

I soggetti ammessi alla presentazione delle richieste di aiuto per le assunzioni sono le imprese o i soggetti ad esse assimilabili che assumono i soggetti giovani o adulti che, a seguito dell’assegnazione della misura da parte dei Centri per l’Impiego, siano stati assegnatari di un voucher per la frequenza di corsi di formazione iscritti al Catalogo Unico Regionale degli Apprendimenti che portino, ai sensi del DM 30.06.2015, ad una qualificazione o ad una abilitazione professionale o ad una eventuale specializzazione post qualifica.

Domande entro il 20 giugno 2025.

> Tutte le info sul bando

Basilicata: accompagnamento a persone in condizioni di vulnerabilità

Il bando, da 2,5 milioni, prevede la presentazione di proposte progettuali innovative finalizzate alla creazione di percorsi di accompagnamento a persone in particolari condizioni di vulnerabilità e fragilità sociale.

Possono partecipare partenariati costituiti attraverso specifici accordi, già esistenti o appositamente da stipulare, composti da: soggetti del terzo settore, enti di formazione accreditati e organizzazioni private. Il Comune è naturale partner di sostegno e garanzia, che nell'ambito delle proprie funzioni istituzionali, si adopera, sin dalle fasi iniziali della progettazione, per la corretta attuazione ed efficacia degli interventi.

Scaduta la prima finestra per la presentazione delle domande (dal 1 febbraio 2018 al 1 marzo 2018), la seconda finestra si chiuderà il 1 settembre 2018.

> Tutte le info sul bando

Sicilia: tirocini per giovani professionisti

15 milioni per il bando con cui la Regione Sicilia intende attivare, in via sperimentale, un’azione di sostegno alla formazione professionale e all’inserimento nel mondo del lavoro dei giovani professionisti operanti nel territorio regionale, attraverso la concessione di indennità di partecipazione per lo svolgimento di tirocini obbligatori e non obbligatori nell’ambito delle professioni ordinistiche.

Possono presentare domanda in qualità di soggetti ospitanti professionisti, studi professionali singoli o in forma associata o di rete, imprese o altri soggetti privati o enti pubblici presso cui viene svolto il tirocinio.

Previste diverse finestre temporali per la presentazione delle domande: dal 21 maggio al 30 giugno 2018, dal 17 settembre al 30 ottobre 2018 e dal 7 gennaio 2019 al 15 febbraio 2019.

> Tutte le info sul bando 

Photo credit: Håkan Dahlström via Foter.com / CC BY

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.