Fondi europei - bandi PSR

Fondi europei agricoltura - Photo credit: zharcos via Foter.com / CC BY-SAAggiornato il 14 dicembre 2017 Focus sui finanziamenti europei per l'agricoltura, a valere sui PSR 2014-2020.

Finanziamenti startup e innovazione

> Fondi europei - bandi sociale e formazione FSE

Una selezione di bandi aperti della settimana. Focus sulle opportunità per l'agricoltura, a valere sui Programmi di Sviluppo Rurale (PSR) 2014-2020.

Friuli Venezia Giulia: investimenti per la conservazione e tutela dell’ambiente

1 milione di euro per il bando rivolto ad agricoltori singoli e associati, gestori del territorio pubblici e privati ed enti pubblici territoriali, volto a sostenere interventi per la conservazione e tutela dell’ambiente.

Gli interventi possono prevedere:

  • realizzazione o ripristino di bordure arboree o arbustive mono e pluristratificate e polispecifiche con la funzione di corridoi ecologici o frangivento anche con l’utilizzo di specie con funzione mellifera;
  • realizzazione di ambienti misti macchia-radura e ripristino di ecotoni;
  • realizzazione di pozze d’acqua e laghetti anche temporanei realizzati unitamente ad una fascia di rispetto con funzione di abbeveratoi o di tutela dell’avifauna e di altre specie animali di interesse comunitario.

Domande entro il 23 gennaio 2018.

> Tutte le info sul bando

Trento: attività extra-agricole, investimenti e giovani agricoltori

Tre bandi della Provincia autonoma di Trento a sostegno delle attività agricole e non solo.

Il primo è rivolto a investimenti nella creazione e nello sviluppo di attività extra-agricole, per migliorare l’attrattività dei territori rurali per le imprese e la popolazione e creare nuove opportunità occupazionali.

Sono soggetti beneficiari le imprese agricole e le associazioni di agricoltori

Le domande di contributo possono essere presentate dal 1 ottobre 2018 al 30 novembre 2018.

Tutte le info sul bando

Il secondo bando sostiene gli investimenti nelle aziende agricole, ed è rivolto a imprese, consorzi e società tra imprese agricole e reti di imprese agricole, per tutti gli allevamenti zootecnici. 

Le domande possono essere presentate fino al 30 novembre di ogni anno, fino al 2019.

Tutte le info sul bando

Il terzo bando è rivolto ai giovani agricoltori di età compresa tra i 18 ed i 40 anni da compiere, che possiedono adeguate qualifiche e competenze professionali e che si insediano per la prima volta in un'azienda agricola. 

Le domande possono essere presentate dal 15 gennaio e fino al 31 ottobre di ogni anno fino al 2019.

Tutte le info sul bando

Abruzzo: pacchetto giovani

Con il “Pacchetto giovani”, da quasi 13 milioni di euro, la Regione Abruzzo intende attivare in maniera congiunta il premio per l'avviamento di attività imprenditoriali per i giovani agricoltori e il sostegno agli investimenti nelle aziende agricole finalizzati al miglioramento della redditività.

Il bando si rivolge alle imprese agricole condotte da giovani agricoltori maggiorenni

L’entità del premio all’insediamento in agricoltura è fissata in 50mila euro e può essere elevata a 60mila euro nel caso di insediamento in aziende ricadenti in area D (fabbricato o complesso di fabbricati connessi all’attività aziendale ed almeno il 51% della SAU aziendale). Il sostegno agli investimenti è invece pari al 60% dell’investimento ammissibile, comunque entro un massimale di 30mila euro (aliquota ridotta al 40% nel caso di investimenti relativi alla trasformazione e commercializzazione).

Domande fino al 23 gennaio 2018.

> Tutte le info sul bando

Molise: investimenti per trasformazione, commercializzazione e sviluppo dei prodotti agricoli

L’intervento, da 2,5 milioni di euro, sostiene gli investimenti materiali e immateriali da realizzare nelle imprese agroalimentari per la trasformazione e commercializzazione dei prodotti agricoli, esclusi i prodotti della pesca.

Gli investimenti possono essere finalizzati a:

  • aumentare il valore aggiunto delle produzioni attraverso innovazioni di prodotto, di processo, di organizzazione e marketing;
  • migliorare gli aspetti tecnologici e la riduzione dei costi in funzione di una competitività rivolta al mercato;
  • migliorare i processi di lavorazione da un punto di vista della sostenibilità ambientale e della riduzione dell’energia e dell’acqua.

Il bando si rivolge alle medie imprese operanti nel settore agroalimentare molisano e alle reti di imprese.

Domande entro il 15 gennaio 2018.  

> Tutte le info sul bando

Calabria: avviamento di nuove attivita' non agricole e diversificazione

Due bandi, per uno stanziamento complessivo di oltre 4,3 milioni di euro, per l’avviamento per nuove attività non agricole nelle aree rurali e la diversificazione delle attività agricole in attività riguardanti l’assistenza sanitaria, l’integrazione sociale, l’agricoltura sostenuta dalla comunità e l'educazione ambientale e alimentare.

Il primo avviso intende sostenere l’imprenditorialità e la nuova occupazione qualificata nelle aree rurali e favorire la nascita di nuove imprese che utilizzano le tecnologie digitali e sviluppano e producono nuovi prodotti/servizi digitali, ivi inclusi i servizi alla persona.

Sono ammessi a presentare domanda gli agricoltori, i coadiuvanti familiari e le micro e piccole imprese che avviano nuove attività extra-agricole nelle aree rurali.

Domande entro il 31 gennaio 2018.

> Tutte le info sul bando

Il secondo avviso vuole sostenere progetti di cooperazione finalizzati a definire soluzioni innovative per lo sviluppo delle imprese agricole che diversificano la loro attività, promuovendo servizi di integrazione sociale, di assistenza sanitaria e di educazione alimentare ed ambientale.

Possono presentare domanda di accesso ai contributi le aggregazioni tra almeno due soggetti tra diversi operatori del settore agricolo, e altri soggetti pubblici o privati che operano nei settori socio-sanitario, ambientale ed educativo che contribuiscono alla realizzazione degli obiettivi e delle priorità dello sviluppo rurale.

Le domande devono essere inviate entro il 19 febbraio 2018.

> Tutte le info sul bando

Sicilia: sviluppo di attività extra-agricole e produzione di energia da fonti rinnovabili

Due avvisi, per uno stanziamento complessivo di oltre 17 milioni di euro, per:

  • sostenere le attività rivolte al completamento di filiere locali e alla valorizzazione delle specificità culturali e enogastronomiche connesse alle produzioni agricole e alimentari di qualità, il rafforzamento dell’offerta turistica con strutture di accoglienza e servizi;
  • favorire la diversificazione, la creazione e lo sviluppo di piccole imprese nonché l’occupazione e, inoltre, contribuisce al raggiungimento degli obiettivi trasversali del cambiamento climatico e dell’ambiente.

Possono beneficiare degli aiuti per entrambi i bandi:

  • gli agricoltori e i coadiuvanti familiari che diversificano la loro attività attraverso l’avvio di attività extra-agricola;
  • le persone fisiche;
  • le micro e piccole imprese.

In entrambi i casi le domande possono essere inviate fino al 31 gennaio 2018.

> Tutte le info sul bando per lo sviluppo di attività extra-agricole

> Tutte le info sul bando per la produzione di energia da fonti rinnovabili

Photo credit: zharcos via Foter.com / CC BY-SA

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.