Fondi europei - bandi Horizon 2020

Horizon 2020 - Photo credit: iT@c via Foter.com / CC BY-NDAggiornato il 25 gennaio 2019. Focus sui finanziamenti europei per la ricerca e l'innovazione nell'ambito del programma Horizon 2020.

Fondi europei - bandi PSR

Una selezione di bandi aperti dedicati a ricerca e innovazione, nell'ambito del programma Horizon 2020.

Premio e call per le batterie del futuro

Un premio e una call per trovare soluzioni avanzate e competitive nel settore dello storage.

Il premio, rivolto ai soggetti che riusciranno a sviluppare un prototipo innovativo di batteria per veicoli elettrici, può contare su un budget di 10 milioni di euro.

La sfida è sviluppare una batteria sicura e sostenibile, attraverso lo sviluppo di nuovi materiali e prodotti chimici che utilizzino materiali economici, abbondanti e sostenibili, facilmente reperibili in Europa.

Possono partecipare tutte le persone fisiche o giuridiche residenti nei paesi dell’UE o in uno dei paesi associati al programma Horizon 2020.

E’ possibile presentare una manifestazione d’interesse entro il 23 febbraio 2019, mentre le domande devono essere inviate entro il 17 dicembre 2020.

> Tutte le info sul bando

La call, aperta dal 24 gennaio al 25 aprile 2019, può invece contare su uno stanziamento di 114 milioni e si pone come obiettivo trovare soluzioni per le batterie di prossima generazione.

Al di là della ricerca negli ambiti dell’elettrochimica e dei nuovi materiali per le batterie (ioni di litio, post-litio…), la call si concentra sull’intero ciclo di vita delle batterie elettriche, dall’accesso alle materie prime alle nanotecnologie per la modellistica, arrivando al riciclaggio.

> Tutte le info sul bando

Tecnologie pulite

Il bando lanciato nell’ambito dell’Iniziativa Tecnologica Congiunta sulle celle a combustibile e idrogeno (FCH2 JTI), intende accelerare l’introduzione sul mercato di tecnologie pulite ed efficienti nei settori dell’energia e dei trasporti.

FCH2 JTI è un partenariato pubblico-privato (PPP) che intende accelerare la penetrazione sul mercato di tecnologie legate alle celle a combustibile e idrogeno.

Al PPP aderiscono la Commissione europea con la Dg Ricerca e innovazione, Hydrogen Europe, che rappresenta gli interessi del settore industriale, e l’associazione delle università e dei centri di ricerca attivi nel campo delle celle a combustibile e idrogeno, New European research grouping on fuel cells and hydrogen (N.ERGHY).

A disposizione, 80,8 milioni di euro. Le domande devono essere presentate entro il 23 aprile 2019.

> Tutte le info sul bando

Medicina innovativa

Trattamento dell'obesità, rischi ambientali e open access sono gli argomenti al centro del nuovo bando di Innovative Medicines Initiative 2, il partenariato pubblico-privato europeo per la medicina innovativa. A disposizione oltre 83,8 milioni di euro.

Lanciato nel 2014, Innovative Medicines Initiative 2 (IMI 2) è un partenariato pubblico-privato (PPP) che coinvolge l'Unione europea e la Federazione europea delle associazioni e delle industrie farmaceutiche (European Federation of Pharmaceutical Industries and Associations, EFPIA) con l'obiettivo di migliorare i sistemi sanitari dell'UE.

In continuità con Innovative Medicines Initiative (IMI), avviato nel 2008, IMI2 intende sviluppare vaccini, medicinali e terapie di nuova generazione, tra cui nuovi antibiotici.

Per la presentazione delle domande sono previste due scadenze:

  • presentazione della pre-proposal: entro il 25 aprile 2019;
  • presentazione della full-proposal: entro il 7 novembre 2019.

Tutte le info sul bando

Trasporto ferroviario

76,8 milioni di euro per il nuovo bando del partenariato pubblico-privato (PPP) per l'innovazione nel settore del trasporto ferroviario, Shift2Rail, volto a sostenere progetti per migliorare il trasporto ferroviario in Europa.

Il partenariato gestisce tutte le azioni di ricerca e innovazione per il settore ferroviario cofinanziate dall'Unione e promuove la partecipazione degli stakeholder per raggiungere tre obiettivi:

  • raddoppiare la capacità del sistema di trasporto ferroviario europeo,
  • ridurre i costi del suo ciclo di vita del 50%,
  • diminuire inaffidabilità e ritardi del 50%.

Le domande devono essere presentate entro il 18 giugno 2019.

> Tutte le info sul bando 

Photo credit: iT@c via Foter.com / CC BY-ND

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.