Finanziamenti startup e innovazione

Finanziamenti startup innovazione - Photo credit: Hampton Roads Partnership via Foter.com / CC BYFocus sui finanziamenti dedicati alle startup e all'innovazione.

Fondi europei - bandi Horizon 2020

Una selezione di bandi aperti dedicati a startup e innovazione.

Lombardia: progetti di ricerca e sviluppo

30 milioni di euro per il bando volto alla promozione di progetti di R&S finalizzati all'innovazione realizzati da PMI, anche di nuova costituzione, in grado di garantire ricadute positive sul sistema competitivo e territoriale lombardo.

Possono presentare domanda le piccole e medie imprese e i liberi professionisti per progetti che comportino attività di ricerca industriale, sviluppo sperimentale e innovazione.

I termini per presentare le domande resteranno aperti fino ad esaurimento della dotazione finanziaria e comunque non oltre il 31 marzo 2021.

> Tutte le info sul bando

Piemonte: consolidamento e crescita delle startup

10 milioni per il bando SC-UP per programmi di consolidamento e crescita delle startup piemontesi, a rafforzamento e integrazione dei progetti di investimento.

Il bando sostiene le startup innovative che presentino un business plan finalizzato a consolidarne e/o accelerarne la crescita.

I business plan dovranno essere coerenti con la Strategia di specializzazione intelligente regionale o comunque in grado di promuovere la scoperta imprenditoriale in ambiti nuovi, anche di nicchia, che possano rappresentare occasioni ad alto potenziale di sviluppo.

Le domande possono essere presentate entro il 31 gennaio 2020.

> Tutte le info sul bando 

Emilia-Romagna: processi di innovazione e sviluppo

Oltre 11 milioni di euro, per il bando rivolto alle operazioni di supporto ai processi di innovazione e sviluppo. L'avviso si compone di due azioni, di cui la prima dedicata alla  operazioni attuative di piani di intervento volti a promuovere, sostenere e accompagnare i “sistemi di imprese” del territorio regionale ad affrontare e cogliere le opportunità di innovazione e cambiamento connessi ai processi di internazionalizzazione, digitalizzazione delle imprese e sviluppo sostenibile.

La seconda azione vede la possibilità di candidare le operazioni, coerenti e direttamente correlate a quelle dell’azione precedente, finalizzate a rendere disponibili azioni di informazione e sensibilizzazione rivolte al sistema economico e produttivo e a tutti i soggetti potenzialmente coinvolti nei processi di innovazione e sviluppo. 

I soggetti attuatori sono gli organismi accreditati ai sensi della normativa regionale vigente, o che abbiano presentato domanda di accreditamento al momento della presentazione dell’operazione, per l’ambito “Formazione continua e permanente”. Potranno, inoltre, accedere alle misure, imprenditori e figure chiave di imprese aventi sede legale o unità locale in regione Emilia-Romagna, enti, istituzioni, associazioni che, con ruoli differenti, sono chiamati a supportare e promuovere i processi di cambiamento e innovazione.

Le domande possono essere presentate fino al 5 febbraio 2020.

> Tutte le info sul bando

Marche: startup e sviluppo in aree di crisi

17 milioni per contribuire allo sviluppo occupazionale e produttivo nelle aree territoriali della regione colpite da crisi diffusa delle attività produttive, attraverso un progetto complessivo di rilancio di queste zone, capace di coniugare nelle realtà aziendali di nuova costituzione o già esistenti la promozione degli investimenti con la realizzazione di un programma occupazionale e con iniziative di qualificazione del capitale umano, nonché con percorsi integrati di supporto alla creazione e al trasferimento di impresa.

I soggetti ammessi a beneficiare delle agevolazioni sono imprese micro, piccole e/o medie, anche cooperative. Le azioni ammissibili riguardano il sostegno a progetti di startup, di investimento produttivo e di rilocalizzazione della produzione; il sostegno a progetti di trasferimento d'impresa.

Domande entro il 31 dicembre 2020.

> Tutte le info sul bando

Friuli Venezia Giulia: incentivi indiretti per startup innovative

Il bando stabilisce i criteri per la concessione di incentivi a sostegno della creazione e consolidamento delle start-up innovative del settore manifatturiero e del terziario ed a favore dell’integrazione delle startup anche nelle filiere esistenti.

L’obiettivo da perseguire è quello di aumentare l’incidenza di specializzazioni innovative in perimetri applicativi ad alta intensità di conoscenza, atti a consolidare e rafforzare la competitività del sistema economico regionale sviluppandone le specializzazioni produttive.

Possono presentare domanda le piccole e medie imprese iscritte, o in fase di iscrizione, come start-up innovative nella sezione speciale del Registro delle imprese.

Gli incentivi vengono concessi per le seguenti iniziative:

  • sostegno alla creazione di nuove start-up innovative attraverso la parziale copertura delle spese di costituzione e primo impianto e dei costi per l’accesso al credito;
  • accompagnamento dei potenziali imprenditori, anche nell'ambito degli incubatori certificati regionali, dalla concezione dell'idea imprenditoriale al suo primo sviluppo attraverso attività di formazione, coworking, sostegno operativo e manageriale, messa a disposizione di strumenti e luoghi di lavoro, previsione di momenti di contatto con potenziali investitori.

Domande fino al 31 dicembre 2020.

> Tutte le info sul bando

Sardegna: MPMI nel settore turistico

Due avvisi relativi ai servizi per l'innovazione nelle micro, piccole e medie imprese (MPMI) e ai servizi per l'innovazione nelle MPMI nel settore turistico. Con 800 mila euro, il primo cofinanzia la realizzazione di un p iano di innovazione che deve prevedere lo sviluppo di un nuovo prodotto e/o l’innovazione del processo di produzione, mediante interventi di consulenza.

Il secondo, con la stessa quantità di risorse a disposizione, cofinanzia la realizzazione di un piano di innovazione che deve essere coerente rispetto alla Smart Specialization Strategy regionale e rientrare nell’ambito delle aree di specializzazione in essa individuate. Il piano consente l’implementazione di un sistema di strumenti gestionali informatici operanti in maniera integrata, automatica e sincronizzata per la gestione dei principali processi e attività aziendali e, a complemento, servizi consulenziali a supporto all’innovazione organizzativa e di mercato. 

Domande entro il 31 dicembre 2020.

> Tutte le info sul bando

Photo credit: Hampton Roads Partnership via Foter.com / CC BY

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.