Fondi europei - bandi POR FESR

Fondi europei - Photo credit: Fotero via Foter.com / CC BY-NCAggiornato il 25 gennaio 2018 Focus sui finanziamenti a valere sul Fondo europeo di sviluppo regionale FESR 2014-2020.

Finanziamenti startup e innovazione

Una selezione di bandi aperti a valere sul FESR 2014-2020.

Friuli Venezia Giulia: investimenti tecnologici delle PMI

Oltre 6 milioni di euro per aiuti agli investimenti tecnologici delle PMI.

Possono essere ammessi i progetti di investimento che si sostanziano:

  • a) nella creazione di un nuovo stabilimento,
  • b) nell'ampliamento della capacità di uno stabilimento esistente,
  • c) nella diversificazione della produzione di uno stabilimento per ottenere beni o servizi mai realizzati precedentemente,
  • d) in un cambiamento fondamentale del processo produttivo complessivo di uno stabilimento esistente.

Non sono finanziabili investimenti di mera sostituzione. Domande dal 1 febbraio al 23 marzo 2018.

> Tutte le info sul bando

Lombardia: bandi per imprenditorialità, investimenti aziendali e veicoli elettrici

Oltre 7 milioni di euro a disposizione per la Linea “Intraprendo”, riaperta il 4 ottobre scorso dalla Regione, il cui intento è stimolare l’imprenditorialità lombarda, mediante l’avvio e il sostegno di nuove iniziative imprenditoriali e di autoimpiego.

Possono partecipare al bando:

  • micro, piccole e medie imprese;
  • persone fisiche che intendano aprire una impresa mediante iscrizione e attivazione al Registro Imprese;
  • liberi professionisti;
  • persone fisiche iscritte ad ordini professionali o associazioni riconosciute dal MISE.

> Tutte le info sul bando

Aperto fino al 31 dicembre 2019 Al Via, il bando che prevede agevolazioni per la valorizzazione degli investimenti aziendali, che può contare su una dotazione finanziaria di 295 milioni di euro.

L’Iniziativa si articola in due differenti linee:

  • Linea Sviluppo Aziendale, che finanzia investimenti su programmi di ammodernamento e ampliamento produttivo, da realizzarsi nell’ambito di generici piani di sviluppo aziendale;
  • Linea Rilancio Aree Produttive, che finanzia investimenti per lo sviluppo aziendale basati su programmi di ammodernamento e ampliamento produttivo legati a piani di riqualificazione e/o riconversione territoriale di aree produttive.

Possono presentare domanda, per entrambe le Linee, le PMI aventi un codice ATECO primario appartenente ad una delle seguenti categorie:

  • C - Attività manifatturiere;
  • F – Costruzioni;
  • H - Trasporto e magazzinaggio;
  • J - Servizi di informazione e comunicazione;
  • M - Attività professionali, scientifiche e tecniche;
  • N - Noleggio, agenzie di viaggio, servizi di supporto alle imprese.

> Tutte le info sul bando

Oltre 15 milioni per il bando volto a promuovere la diffusione di veicoli elettrici e a sostenere la mobilità a basso impatto ambientale al fine di contribuire alla riduzione delle emissioni di CO2 nei trasporti ed al miglioramento della qualità dell’aria in ambiente urbano (PM10, NOx).

Possono presentare domanda i Comuni capoluogo di Provincia, della Città Metropolitana di Milano e quelli con popolazione superiore ai 30.000 abitanti.

Con successivo provvedimento la Regione definirà i termini per la presentazione delle domande.

> Tutte le info sul bando

Lazio: bando per turismo, cultura e internazionalizzazione

15 milioni di euro, di cui 11 provenienti dal FESR e i restanti 4 milioni da risorse regionali per il bando della Regione Lazio che prevede la concessione di contributi a fondo perduto, articolato lungo due direttrici:

  • Turismo: possono essere presentati progetti che puntino all’efficientamento energetico delle strutture alberghiere in un’ottica di maggiore sostenibilità e compatibilità ambientale, alla realizzazione di servizi digitali per il turismo, come piattaforme digitali integrate o al miglioramento dell’offerta di ricettività alberghiera;
  • Beni culturali: i progetti possono riguardare il miglioramento delle tecnologie relative a conservazione e restauro dei beni culturali o alla loro valorizzazione, fruizione e gestione. Destinatari del bando sono le imprese di ogni dimensione, gli organismi di ricerca e diffusione della conoscenza e le loro eventuali aggregazioni temporanee.

Domande fino al 10 aprile 2018.

> Tutte le info sul bando

Un altro avviso, da 2,2 milioni, si rivolge alle PMI esistenti, inclusi i liberi professionisti, e le aggregazioni temporanee comprendenti dalle 2 alle 6 imprese. Obiettivo: la concessione di contributi a fondo perduto per progetti di internazionalizzazione, anche di piccola entità (come ad esempio la partecipazione a fiere, azioni di promozione), per la copertura di costi per brevetti o per la tutela di marchi, per ottenere i servizi di un temporary export manager, o ancora, e questa è una novità di questo bando, per inviare all’estero il primo ordine ricevuto (il contributo può sostenere il pagamento delle spese di spedizione e quelle di sdoganamento merci).

La domanda potrà essere compilata a partire dal 13 febbraio 2018 su GeCoWEB e potrà essere presentata via Pec, a “sportello”, a partire dal successivo 1° marzo 2018 e al massimo entro il 24 maggio 2018.

> Tutte le info sul bando

Marche: industrializzazione dei risultati della ricerca

9 milioni per il bando che intende supportare l’ingegnerizzazione dei prodotti e l’industrializzazione dei risultati della ricerca e dello sviluppo sperimentale, al fine di innovare in maniera sostanziale prodotti e/o processi e di determinare vantaggi competitivi di medio e lungo termine.

Possono beneficiare delle agevolazioni le MPMI (micro, piccole, medie imprese) in forma singola o associata, indipendentemente dalla forma giuridica rivestita.

Le imprese devono fornire, in sede di domanda, evidenza che le attività previste nel progetto si sviluppino a partire da risultati di ricerca già acquisiti.

Domande entro il 16 aprile 2018.

> Tutte le info sul bando

Sicilia: supporto all'internazionalizzazione

Favorire la realizzazione di progetti d’investimento finalizzati all’internazionalizzazione delle imprese. Con questo obiettivo la Regione Sicilia stanzia oltre 16 milioni di euro.

I progetti di investimento possono consistere in progetti inerenti la partecipazione a fiere commerciali, azioni relative a studi o servizi di consulenza necessari per il lancio di nuovi prodotti oppure per il lancio di prodotti già esistenti su un nuovo mercato in un altro Stato membro o paese terzo.

Possono presentare domanda le Piccole e Medie Imprese, in forma singola o associata.

Le domande possono essere presentate dal 21 febbraio al 3 marzo 2018.

> Tutte le info sul bando

Photo credit: Fotero via Foter.com / CC BY-NC

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.