Edilizia scolastica – riparto risorse per Poli infanzia innovativi

Poli infanzia innovativi - Author: Abaddon1337Dalle Regioni arriva l’ok al decreto per la costruzione di Poli dell’infanzia innovativi.

Edilizia scolastica – al via Fondo immobiliare per riqualificazione

Edilizia scolastica – tutti gli investimenti in programma

La Conferenza delle Regioni dà il via libera al decreto MIUR relativo al riparto di risorse per la costruzione di edifici da destinare a Poli dell’infanzia innovativi.

Poli dell'infanzia innovativi

Sul piatto, in base a quanto previsto dal decreto ministeriale pubblicato il 28 luglio scorso, 150 milioni di euro di risorse Inail per il triennio 2018-2020, che le Regioni potranno utilizzare per la realizzazione di Poli per l’infanzia, edifici pensati per potenziare la ricettività dei servizi e sostenere la continuità del percorso educativo e scolastico di tutte le bambine e di tutti i bambini.

Piano Scuola Digitale – dai laboratori alle competenze, una roadmap

In un unico plesso o in edifici vicini, sorgeranno più strutture di educazione e di istruzione per bambine e bambini fino ai sei anni, per offrire esperienze progettate nel quadro di uno stesso percorso educativo, in considerazione dell’età. La distribuzione di risorse è stata effettuata sulla base della popolazione scolastica 0-6, secondo dati Istat, e sul numero di edifici già presenti con riferimento alla fascia di età 3-6 anni.

L'obiettivo è favorire la realizzazione di nuovi Poli in quelle aree in cui è maggiore la domanda e poche sono le strutture disponibili.

La ripartizione delle risorse tra le Regioni

Le risorse saranno così ripartite:

  • Abruzzo: 3.597.824,45 euro
  • Basilicata: 1.901.827,52 euro
  • Calabria: 4.810.346,31 euro
  • Campania: 14.480.804,70 euro
  • Emilia-Romagna: 11.524.656,68 euro
  • Friuli Venezia Giulia: 3.661.795,27 euro
  • Lazio: 14.478.540,31 euro
  • Liguria: 4.288.021,17 euro
  • Lombardia: 24.283.155,15 euro
  • Marche: 4.203.461,23 euro
  • Molise: 1.376.187,32 euro
  • Piemonte: 9.946.787,30 euro
  • Puglia: 9.687.832,54 euro
  • Sardegna: 3.969.103,78 euro
  • Sicilia: 12.045.314,51 euro
  • Toscana: 8.630.570,96 euro
  • Umbria: 2.771.630,76 euro
  • Valle d'Aosta: 910.186,32 euro
  • Veneto: 13.431.953,74 euro

Sia il riparto che i parametri per l’individuazione dei criteri sono stati concordati con Regioni, Anci e Upi e approvati all’interno dell’Osservatorio per l’edilizia scolastica. 

Le raccomandazioni delle Regioni

L'ok della Conferenza delle Regioni riguarda, in particolare, la ripartizione di 4,5 milioni di euro dal 2019. Nell’esprimere parere favorevole al testo, inoltre, le Regioni hanno raccomandato che nella costruzione dei Poli si tenga in considerazione delle specifiche tecniche delle scuole dell’infanzia, dei parametri relativi alle strutture 0-3 anni e dell’effettiva distribuzione delle strutture per la prima infanzia da 0-3 anni.  

Warrant Group    Igea Banca  Cespim    Euradia  Tecla Studio Gallo

Metro  Edotto   innovazione2 AteneoWeb  Rinnovabili  TechEconomy   Professionisti

Unicom Ati  Anes  Cdo Roma e Lazio   ANA Lazio  PickCenter    Alpha Network    IAI   MET

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.