Premi europei per la promozione di impresa – come partecipare

EEPA 2018Dall’investimento nelle competenze al sostegno all’internazionalizzazione, passando per lo sviluppo di prodotti green. Sono alcuni dei temi al centro dei premi europei per la promozione d’impresa (EEPA 2018).

> UE - consultazione pubblica sulla definizione di PMI

C’è tempo fino al 4 giugno per partecipare alla dodicesima edizione dei premi europei per la promozione d’impresa - European Enterprise Promotion Awards (EEPA), lanciati dalla Commissione UE per incoronare le migliori iniziative che hanno contribuito a favorire l'imprenditorialità in Europa.

Industria 4.0 - gara UE per Rete dei poli di innovazione digitale

Chi può partecipare

I premi si rivolgono agli Enti pubblici a livello nazionale, regionale e locale impegnati in un’iniziativa di promozione dell’economia. Ammessi anche i partenariati pubblico-privato di qualunque Paese dell’Unione europea, e dei Paesi associati al programma per l'innovazione e la competitività (CIP), quali Islanda, Norvegia, Serbia o Turchia.

I premi evidenziano le migliori politiche e pratiche nel campo dell’imprenditorialità, sensibilizzano sul valore aggiunto dell’imprenditorialità responsabile e incoraggiano e ispirano potenziali imprenditori.

BEI-Banca del Mezzogiorno MCC: finanziamenti per PMI e MidCap

Le categorie dei premi

Sei le categorie dei premi europei per la promozione d’impresa – EEPA 2018:

  • Promozione dello spirito imprenditoriale: le iniziative volte a promuovere una mentalità imprenditoriale, particolarmente tra i giovani e le donne;
  • Investimento nelle competenze imprenditoriali: le iniziative volte a migliorare le competenze imprenditoriali e manageriali;
  • Sviluppo dell’ambiente imprenditoriale: le politiche innovative volte a promuovere la nascita e lo sviluppo delle imprese, a semplificare le procedure legislative e amministrative per le aziende e ad attuare il principio “pensare anzitutto in piccolo”, a favore delle PMI;
  • Sostegno all’internazionalizzazione delle imprese: le politiche atte a stimolare le aziende, e in particolare le PMI a sfruttare maggiormente le opportunità offerte dai mercati interni ed esterni all’Unione europea;
  • Sostegno allo sviluppo di prodotti “green” e all’efficienza delle risorse: le iniziative atte a supportare l’accesso delle PMI ai mercati verdi e a favorire un miglioramento della loro efficienza delle risorse, attraverso, ad esempio, lo sviluppo di competenze, opportunità di stabilire rapporti d'affari e finanziamenti in materia di ecosostenibilità;
  • Imprenditorialità responsabile e inclusiva: le iniziative che promuovono la responsabilità sociale d’impresa all’interno delle piccole e medie imprese. Questa categoria riconosce anche gli sforzi volti a promuovere l’imprenditorialità tra i gruppi svantaggiati, come disoccupati, in particolare quelli a lungo termine, migranti regolari, disabili o persone appartenenti a minoranze etniche.

I premi

Previsti due tipi di vincitori: quelli per la realizzazione creativa di pratiche imprenditoriali e un unico vincitore generale che riceverà il Gran Premio della Giuria.

Oltre a ricevere il premio in questione, i vincitori riceveranno un riconoscimento per la creatività dimostrata e per il successo nella riuscita del progetto. Essi fungeranno quindi da esempi per ispirare altre iniziative all'interno dell’Unione europea.

Il Gran Premio della Giuria viene assegnato, per una qualunque delle sei categorie, alla candidatura cui si riconosca il carattere più creativo ed esemplare per quanto concerne la promozione dell’imprenditorialità in Europa.

Come partecipare

Per i Premi europei per la promozione d’impresa sono previste due fasi di selezione: la prima a livello nazionale, che permette di accedere alla fase finale, quella europea, che assegnerà i premi.

C’è tempo fino al 4 giugno 2018 per candidarsi alla fase nazionale, di competenza del Ministero dello Sviluppo economico. Una giuria di alto profilo selezionerà i vincitori finali, che saranno proclamati in occasione di una cerimonia di premiazione, prevista a ottobre di quest'anno.

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.