Ok del Parlamento europeo al programma spaziale 2021-2027

Space Telescope - photo credit: NASA/MSFC/David Higginbotham/Emmett GivenLa plenaria dell'Europarlamento ha approvato il programma europeo per lo spazio per il periodo 2021-2027. Previsti fondi per 14,8 miliardi euro per rafforzare la posizione leader dell'UE nel settore spaziale.

Accordo su Bilancio UE 2021-27 e Next Generation EU

Il nuovo programma UE per il settore dello spazio intende consentire all'Europa di portare avanti i propri interessi strategici e confermare il vantaggio dell'industria spaziale europea a livello globale.

Gli obiettivi del nuovo programma spaziale

Il programma spaziale riunisce le attuali attività, infrastrutture e i servizi esistenti a livello UE, introducendo anche nuovi elementi, al fine di:

  • favorire un'industria spaziale forte e innovativa, migliorando l'accesso al capitale di rischio per le startup, valutando la creazione di un apposito strumento di equity mediante il fondo InvestEU, creando partenariati per l'innovazione in modo da sviluppare e acquistare prodotti e servizi innovativi, coerentemente con gli investimenti in ricerca promossi dal Horizon Europe;
  • mantenere un accesso dell'UE allo spazio autonomo, affidabile ed efficace sotto il profilo dei costi, assicurando quindi l'autonomia strategica dell'Europa per quanto riguarda le infrastrutture fondamentali, la tecnologia, la sicurezza e la difesa;
  • sostenere gli investimenti grazie a un sistema di governance unificato e semplificato, in modo che tutte le attività spaziali dell'UE siano attuate entro i tempi e con la dotazione di bilancio previsti. La gestione generale del programma continuerà a fare capo alla Commissione, con l'Agenzia spaziale europea (ESA) in veste di partner per l'attuazione tecnica e operativa del programma spaziale dell'UE e l'Agenzia del sistema globale di navigazione satellitare europeo, che sarà ridenominata "Agenzia dell'Unione europea per il programma spaziale", chiamata a sostenere la valorizzazione sul mercato delle attività spaziali dell'UE.

Il regolamento del programma si applicherà retroattivamente dal 1º gennaio 2021.

Guida a Horizon Europe

Le risorse del programma

Il programma ha a disposizione un budget di 14,8 miliardi di euro (in prezzi correnti), così ripartiti:

  • 9,01 miliardi di euro per i programmi Galileo e EGNOS, i sistemi globali e regionali di navigazione satellitare dell'UE, in modo da consentire la prosecuzione degli investimenti nelle operazioni e nelle infrastrutture per completare e mantenere la costellazione, lo sviluppo di un segnale di precisione migliorato e il sostegno alla commercializzazione di servizi di navigazione satellitare;
  • 5,42 miliardi di euro per Copernicus, il programma dell'UE dedicato all'osservazione della Terra, così da mantenere l'autonomia e la leadership dell'UE in materia di monitoraggio ambientale di alta qualità, gestione delle emergenze e sostegno alla sicurezza marittima e delle frontiere;
  • 442 milioni di euro per lo sviluppo di nuovi componenti di sicurezza, in modo da evitare collisioni nello spazio e monitorare il rientro degli oggetti spaziali nell'atmosfera terrestre, gestire i rischi spaziali connessi alle attività del sole, di asteroidi o comete che rappresentano un pericolo per le infrastrutture fondamentali.

Sempre in tema di sicurezza, una nuova iniziativa di comunicazione satellitare per scopi governativi (GOVSATCOM) fornirà agli Stati membri accesso a comunicazioni satellitari sicure, affidabili ed efficienti sotto il profilo dei costi, nonché un sostegno alle forze dell'ordine responsabili della protezione delle frontiere, alle comunità diplomatiche o alla protezione civile e agli interventi umanitari.

Photo credit: NASA/MSFC/David Higginbotham/Emmett Given

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.