Ok del Coreper al programma UE Mercato Unico 2021-2027

Programma UE mercato unicoIl COREPER ha approvato l’accordo concluso tra la presidenza tedesca del Consiglio e l’Eurocamera sul programma UE per il mercato unico. A disposizione per il periodo 2021-2027 ci sono oltre 4 miliardi destinati alla tutela dei consumatori e alla crescita delle PMI.

La nuova strategia industriale per l'Europa

Passi in avanti per il nuovo programma europeo per il mercato unico che nel prossimo settennato 2021-2027 andrà a sostituire attività che attualmente sono finanziate a titolo di sei programmi diversi, incluso COSME. Il 18 dicembre, infatti, gli ambasciatori degli Stati membri hanno approvato un accordo concluso tra la presidenza tedesca del Consiglio e il Parlamento europeo sul programma dell'UE per il mercato unico.

Il nuovo programma Single market 2021-2027 - proposto nel 2018 dalla Commissione UE - intende proteggere i consumatori e consentire a molte piccole e medie imprese (PMI) di trarre pieno vantaggio da un mercato unico ben funzionante.

"Un mercato unico più integrato e competitivo non è mai stato così importante, in quanto è il nostro motore per la ripresa economica dopo la pandemia di coronavirus. Il programma Single market contribuirà in modo sostanziale alla realizzazione di un mercato forte", ha dichiarato Thierry Breton, commissario europeo per il Mercato interno.

Il testo finale del programma dovrà essere adottato dal Parlamento UE e dal Consiglio all'inizio del 2021, una volta confermato l'accordo politico provvisorio raggiunto dalle istituzioni UE sul Quadro finanziario pluriennale post 2020.

Bilancio UE 2021-27: guida ai nuovi programmi di finanziamento

Cosa prevede il nuovo programma per il mercato unico

Il nuovo programma UE per il mercato unico - con un budget di 4,2 miliardi di euro - fornirà sostegno in diversi settori:

  • Protezione dei consumatori e rafforzamento del loro ruolo. Il nuovo programma assicurerà il rispetto dei diritti dei consumatori, garantirà un elevato livello di protezione per questi ultimi e la sicurezza dei prodotti, fornendo inoltre assistenza in caso di problemi, ad esempio quando si fanno acquisti online. Agevolerà inoltre l'accesso dei consumatori ai mezzi di ricorso, come proposto nel "new deal" per i consumatori;
  • Competitività delle imprese, in particolare delle PMI. Sulla scia del successo dell'attuale programma per la competitività delle imprese e le piccole e le medie imprese (COSME), la Commissione propone di rafforzare il sostegno alle piccole imprese affinché possano crescere ed espandersi a livello transfrontaliero;
  • Standard elevati in materia di salute umana, animale e delle piante. Saranno assegnati fondi a sostegno della sicurezza della produzione di alimenti, della prevenzione e della debellazione delle malattie animali, della lotta contro gli organismi nocivi per le piante e del miglioramento del benessere degli animali nell'UE. Il programma promuoverà inoltre l'accesso al mercato dei produttori di alimenti europei, favorirà le esportazioni verso paesi terzi e sosterrà in modo significativo l'industria agroalimentare;
  • Applicazione efficace della legislazione e norme di elevata qualità. L’obiettivo è rafforzare la collaborazione tra gli Stati membri e la Commissione al fine di garantire la corretta applicazione e il rispetto della legislazione europea. Il programma sosterrà inoltre le organizzazioni europee nello sviluppo di norme aggiornate e adeguate alle esigenze future;
  • Concorrenza leale nell'era digitale. Il programma aiuterà la Commissione a rafforzare ulteriormente i suoi strumenti informatici e le competenze di cui si serve per assicurare efficacemente il rispetto delle norme sulla concorrenza nell'economia digitale (per rispondere agli sviluppi del mercato come l'uso dei big data e di algoritmi), nonché per accrescere la collaborazione tra la Commissione e le autorità e gli organi giurisdizionali degli Stati membri;
  • Statistiche europee di alta qualità. Il programma metterà a disposizione degli istituti nazionali di statistica fondi per la produzione e la diffusione delle statistiche europee che sono indispensabili per il processo decisionale in tutti gli ambiti della politica.

Le prossime tappe

Sulla base del testo concordato (fatta salva l'approvazione politica da parte del Parlamento europeo), il Consiglio adotterà la sua posizione in prima lettura all'inizio del 2021. 

Il Parlamento europeo approverà quindi la posizione del Consiglio in prima lettura e il regolamento sarà considerato adottato in seconda lettura.

Leggi il testo concordato del Regolamento

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.