MIT - nasce AINOP, l'archivio informatico delle opere pubbliche

Opere pubblicheE’ disponibile in versione beta l'AINOP, l'archivio informatico del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti che permette di censire il patrimonio delle opere pubbliche di competenza delle PA su tutto il territorio nazionale. 

Manovra 2019 - 400 milioni ai Comuni per scuole, strade, edifici

L’Archivio Informatico Nazionale delle Opere Pubbliche (AINOP), disponibile online in versione beta, censisce il patrimonio delle opere pubbliche di competenza degli Enti e delle Amministrazioni centrali e periferiche dello Stato, delle Regioni, delle autonomie locali e di tutti i Comuni italiani. Obiettivo primario dello strumento è quello di consentire un maggiore controllo dei beni durante il loro intero ciclo di vita.

L’attuale versione del sistema non è ancora definitiva, ma, spiega il Ministero delle infrastrutture e dei Trasporti (MIT), viene messa a disposizione per valutarne l’utilizzo e le eventuali migliorie da apportare in fase conclusiva.

Attualmente l’AINOP è strutturato in 9 sezioni:

  • Ponti, viadotti e cavalcavia stradali;
  • Ponti, viadotti e cavalcavia ferroviari;
  • Strade;
  • Ferrovie nazionali e regionali – metropolitane;
  • Aeroporti;
  • Dighe e acquedotti;
  • Gallerie ferroviarie e gallerie stradali;
  • Porti e infrastrutture portuali;
  • Edilizia pubblica.

Piano Invasi: finanziamenti per 30 infrastrutture idriche strategiche

Realizzato sfruttando l’interoperabilità e la cooperazione applicativa delle varie amministrazioni, l’archivio genera un codice della singola opera (IOP), che la contraddistingue e la identifica in maniera univoca, riportandone le caratteristiche essenziali e distintive.

Attraverso la piattaforma sarà, dunque, possibile:

  • identificare un’opera e la sua collocazione nel contesto territoriale,
  • riunire tutti i dati e le informazioni presenti nei vari archivi pubblici sussidiari e concorrenti,
  • visualizzare dati, informazioni e documenti dell’opera, strutturati in una sorta di fascicolo virtuale,
  • ricevere informazioni che consentiranno il monitoraggio tecnico dell’opera, nell’ottica di prevenire criticità, anche attraverso sistemi intelligenti di alert sullo stato della infrastruttura,
  • individuare i possibili flussi di lavoro per rendere efficiente la progettazione, realizzazione, manutenzione e gestione dell’opera.

> Accedi all'archivio AINOP

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.