OCM Vino - i fondi per la campagna vitivinicola 2019-2020

OCM Vino - Photo credit: Immagine di jill111 su PixabayIl Ministero delle Politiche agricole ha approvato la ripartizione delle risorse disponibili per la campagna 2019/2020 del Programma nazionale di sostegno al settore vitivinicolo.

Mipaaf: risorse per Programma settore vitivinicolo 2018-2019

In attesa della pubblicazione in Gazzetta ufficiale, il Ministero delle Politiche agricole ha anticipato il testo del decreto n. 1188 del 21 febbraio 2019 con gli stanziamenti per la campagna 2019-2020 del Programma nazionale di sostegno al settore vitivinicolo ripartiti per Misura e con riferimento a ciascuna Regione e Provincia autonoma.

La dotazione finanziaria assegnata al Programma per la campagna 2019-2020 ammonta a 336 milioni e 997mila euro, così ripartiti tra le diverse Misure:

  • 101 milioni e 997mila euro per la Promozione sui mercati dei paesi esteri, tramite campagne pubblicitarie ed azioni informative volte a promuovere l’immagine del vino, partecipazione a fiere, manifestazioni ed eventi espositivi e promozionali, studi e ricerche sui mercati target,
  • 150 milioni per la Ristrutturazione e la riconversione dei vigneti, in particolare per la concessione di compensazioni ai produttori per le perdite di reddito conseguenti all’esecuzione della misura e di contributi per i costi sostenuti,
  • 5 milioni di euro la Vendemmia verde, cioè il diradamento dei grappoli d’uva non ancora giunti a maturazione, a fini di regolazione del mercato,
  • 60 milioni di euro per la Misura Investimenti, che finanzia opere edili, impianti, arredamenti, attrezzature e programmi informatici per l'accoglienza del cliente, l'esposizione, la degustazione e la vendita dei prodotti aziendali,
  • 20 milioni di euro la Distillazione dei sottoprodotti della vinificazione.

Agricoltura – guida alla misura Investimenti dell'OCM Vino

I fondi sono così distribuiti a livello regionale:

  • 20.029.241 euro al Piemonte,
  • 165.275 euro alla Valle D'Aosta,
  • 11.686.779 euro alla Lombardia,
  • 2.198.287 euro alla Provincia autonoma di Bolzano,
  • 4.032.477 euro alla Provincia autonoma di Trento,
  • 38.639.386 euro al Veneto,
  • 9.528.897 euro al Friuli Venezia Giulia,
  • 432.769 euro alla Liguria,
  • 28.147.516 euro all'Emilia-Romagna,
  • 29.355.927 euro alla Toscana,
  • 5.988.092 euro all'Umbria,
  • 7.670.554 euro alle Marche,
  • 5.832.804 euro al Lazio,
  • 12.749.559 euro all'Abruzzo,
  • 1.897.689 al Molise,
  • 7.998.305 euro alla Campania,
  • 29.194.523 euro alla Puglia,
  • 1.809.698 euro alla Basilicata,
  • 4.581.532 alla Calabria,
  • 55.495.836 euro alla Sicilia,
  • 8.962.751 euro alla Sardegna.

In totale la quota assegnata alle Regioni e alle Province autonome ammonta a 286 milioni e 397.900 euro e comprende 71.397.990 euro per la Promozione sui mercati dei paesi terzi, al netto della quota gestita centralmente dal Mipaaft, e 215 milioni di euro per le altre Misure del Programma.

Decreto n. 1188 del 21 febbraio 2019

Photo credit: Immagine di jill111 su Pixabay

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.