Energia: consultazioni europee sui progetti di interesse comune

Consultazione UE Progetti interesse comuneRiguardano i progetti di interesse comune per elettricità e gas, le consultazioni pubbliche lanciate dalla Commissione europea.

Energia: le call UE per candidare progetti di interesse comune (PIC)

Consultazioni con cui la Commissione europea intende chiedere a organizzazioni, cittadini e autorità pubbliche pareri e opinioni sui benefici che i progetti di interesse comune potranno apportare al mercato energetico, in termini di sostenibilità, sicurezza e competitività.

PIC: cosa sono, perchè sono importanti

La consultazione pubblica è una fase importante nell'ambito del processo di selezione dei PIC, gli interventi infrastrutturali con effetti positivi sui Paesi europei, che permettono di integrare i mercati dell'Unione, diversificare le risorse energetiche e contribuire a porre fine all'isolamento energetico, e che vanno appunto sotto il nome di progetti di interesse comune.

In base al regolamento Ue n. 347-2013, la lista dei progetti di interesse comune deve essere aggiornata ogni due anni. I PIC vengono individuati dai gruppi regionali previsti dal regolamento TEN-E, che includono, oltre all’Agenzia per la cooperazione fra i regolatori nazionali dell'energia (ACER), rappresentanti di Stati membri, Commissione europea, operatori del settore e autorità. I progetti vengono poi adottati formalmente dall'Esecutivo UE, dopo aver ottenuto il via libera di Parlamento e Consiglio.

I progetti selezionati potranno contare anche sul supporto del Meccanismo per collegare l'Europa (Connecting Europe Facility - CEF), settore energia, il cui  obiettivo è modernizzare e ampliare le infrastrutture energetiche, aumentando la sicurezza degli approvvigionamenti.

Le consultazioni 

Le consultazioni lanciate dalla Commissione il 14 gennaio per individuare i PIC riguardano i settori del gas e dell'elettricità. I cittadini, le parti interessate e le autorità pubbliche hanno a disposizione 12 settimane per inviare feedback e pareri sui progetti candidati per il quinto elenco di progetti di interesse comune, che sarà adottato dalla Commissione europea entro la fine del 2021 e pubblicato nella Gazzetta Ufficiale entro il 2022. 

Seguiranno consultazioni simili per progetti relativi a petrolio, reti intelligenti e reti si trasporto del biossido di carbonio.

Nel frattempo la Commissione ha presentato una proposta legislativa per la revisione del regolamento TEN-E, con cui ha proposto di porre fine all'ammissibilità allo status PIC per i progetti basati sui combustibili fossili, nonché un'applicazione obbligatoria dei criteri di sostenibilità per tutte le categorie. La speranza è che le nuove regole possano essere concordate in tempo per il sesto elenco di progetti di interesse comune.

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.