MIUR - bando Rita Levi Montalcini per giovani ricercatori

Rita Levi Montalcini ricercatoriPubblicata il Gazzetta ufficiale la nuova edizione del bando per il reclutamento di giovani ricercatori nell'ambito del programma Rita Levi Montalcini. Disponibili 24 posti da ricercatore a tempo determinato.

Bonus ricerca – ok a credito imposta per attivita' socio unico

Le domande devono essere presentate entro il 17 luglio 2019.

Programma Rita Levi Montalcini per giovani ricercatori

Il programma per il reclutamento di giovani ricercatori a tempo determinato si rivolge a studiosi di ogni nazionalità in possesso del titolo di dottore di ricerca o titolo equivalente, che stiano svolgendo all’estero da almeno un triennio, attività didattica o di ricerca post dottorale.

Possono presentare domanda di partecipazione coloro che:

  • abbiano conseguito il titolo di dottore di ricerca, o equivalente, successivamente al 31 ottobre 2012 ed entro il 31 ottobre 2015;
  • risultino, al momento di presentazione della domanda, stabilmente impegnati all’estero da almeno un triennio in attività didattica o di ricerca presso qualificate istituzioni universitarie o di ricerca.

La selezione delle proposte è affidata a un comitato composto dal Presidente della Conferenza dei Rettori delle Università Italiane e da 4 studiosi di alta qualificazione scientifica in ambito internazionale, nominati dal Ministro, con il compito di esprimere motivati pareri sulla qualificazione scientifica dei candidati e sulla valenza scientifica dei progetti di ricerca.

Horizon 2020 - nuovi fondi UE per ricerca su tecnologie emergenti

Il comitato valuta le domande avvalendosi di revisori anonimi competenti in materia. La ripartizione dei posti disponibili è effettuata in base alla numerosità delle domande, alla qualità dei candidati e alla significatività dei progetti.

Al termine della fase di valutazione il comitato ordina, secondo liste di priorità, una per macro-area, tutte le domande valutate positivamente e propone al MIUR quelle da finanziare in relazione allo stanziamento disponibile.

Le liste di priorità e il risultante elenco dei 24 vincitori sono approvate dal Ministro e pubblicate sul sito del MIUR. Successivamente, il Ministero prende contatto con i vincitori per l’accettazione che deve avvenire entro 15 giorni e successivamente con le istituzioni, tenuto conto dell’ordine di preferenza indicato dai candidati selezionati.

Il Ministero, successivamente alla stipula del contratto, provvede al trasferimento all'università dell'intero ammontare dell’importo accordato per l’esecuzione dell’attività di ricerca e per la corresponsione del trattamento economico onnicomprensivo, determinato in misura pari al 120% del trattamento iniziale spettante al ricercatore confermato a tempo pieno attribuito all’interessato ai sensi dell’articolo 24, comma 8, della legge n. 240 del 2010.

> Fondo di Fondi Istruzione – via a selezione intermediari finanziari

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.