Manovra: ecobonus, bonus ristrutturazioni, mobili e facciate nel 2020

Ecobonus - Foto di Jens Neumann da PixabayFra le misure incluse in Manovra la proroga di ecobonus - con ritocchi allo sconto in fattura - e i bonus ristrutturazioni e mobili. Conferma automatica per il sismabonus, mentre per il bonus verde c'è da attendere il Milleproroghe. Alla squadra di incentivi per la casa si aggiunge il bonus Facciate.

Cosa prevede la Manovra 2020

La Manovra 2020 proroga le detrazioni fiscali per la riqualificazione energetica degli edifici, gli impianti di micro-cogenerazione, le ristrutturazioni e l’acquisto di mobili ed elettrodomestici di classe energetica elevata.

E rispetto allo scorso anno arriva un nuovo strumento, il cosiddetto bonus facciate.

Ecobonus, bonus ristrutturazioni e mobili confermati in Manovra

Le misure relativi ai bonus edilizi è inlusa nella bozza di Manovra, e nello specifico nel documento programmatico di Bilancio 2020 trasmesso alla Commissione europea. Nello specifico la proroga riguarda:

  • l'ecobonus: la detrazione del 65% per gli interventi di riqualificazione energetica degli edifici, che sale al 70-75% per i condomini;
  • il bonus ristrutturazioni: detrazione per gli interventi di recupero del patrimonio edilizio;
  • il bonus mobili: la detrazione Irpef del 50% per l’acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici di classe non inferiore alla A+ (A per i forni), destinati ad arredare un immobile oggetto di ristrutturazione.

Quanto al sismabonus, la misura non ha bisogno di proroghe, in quanto già operativo fino a tutto il 2021. 

Cancellato dalla Manovra 2020 per essere ripescato nel Milleproroghe lo sconto fiscale del 36% dedicato ai giardini, il cosiddetto bonus verde. Anche per il prossimo anno, quindi, ci saranno regole identiche a quelle attuali.

> Bonus verde – come funziona l’agevolazione

Ecobonus scontato in fattura: cosa cambia

Dopo la bagarre intorno a quanto previsto dal decreto crescita, viene reintrodotta con la Manovra 2020 la possibilità per il soggetto che ha diritto alla detrazione di optare per lo sconto in fattura direttamente dal fornitore che ha effettuato i lavori, con un importo superiore ai 200mila euro, unicamente per gli interventi di ristrutturazione di primo livello per le parti comuni degli edifici condominiali.

Arriva il bonus facciate

Alla squadra di incentivi per la casa si aggiunge un nuovo bonus dedicato alla ristrutturazione delle facciate esterne degli edifici. Il bonus facciate consiste in una detrazione del 90% per le spese sostenute nel 2020 relative agli interventi edilizi, inclusi quelli di manutenzione ordinaria, finalizzati al recupero o restauro della facciata degli edifici.

Bonus che sarà solo per i redditi delle persone fisiche, e non sarà quindi esteso agli alberghi, e che andrà a coprire le spese sostenute nel 2020 per gli interventi, inclusi quelli di sola pulitura o tinteggiatura esterna, finalizzati al recupero o restauro della facciata esterna degli edifici esistenti.

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.