Horizon 2020: fondi UE per ricerca su ICT e intelligenza artificiale

Intelligenza artificiale - Foto di Joshua Woroniecki da PixabayPubblicato il bando UE dedicato al finanziamento di progetti di ricerca sull’applicazione delle nuove tecnologie digitali, tra cui l’intelligenza artificiale. A disposizione circa 16 milioni di euro.

La ricetta per far crescere il PIL? IA, competenze e investimenti 

La call rientra nell’ambito del programma CHIST-ERA, cofinanziato da Horizon 2020, che sostiene la cooperazione transnazionale tra Stati membri in diversi campi dell'ICT.

A Roma il master per i professionisti dell'intelligenza artificiale

Bando CHIST-ERA 2019 su ICT e intelligenza artificiale

Nel dettaglio il bando 2019 finanzia progetti di ricerca e innovazione con riferimento a due topic:

  • Topic 1: Explainable Machine Learning-based Artificial Intelligence (XAI)
  • Topic 2: Novel Computational Approaches for Environmental Sustainability (CES)

Le proposte progettuali dovranno essere presentate da un consorzio composto da un minimo di 3 partner di almeno 3 paesi diversi che aderiscono al programma.

Al bando partecipano: Austria, Belgio, Bulgaria, Québec (Canada), Repubblica Ceca, Estonia, Finlandia, Francia, Grecia, Ungheria, Irlanda, Israele, Italia, Lettonia, Lituania, Polonia, Portogallo, Romania, Slovacchia, Spagna, Svezia (solo topic 1), Svizzera, Turchia e Regno Unito (solo topic 1).

L’Italia aderisce alla call tramite il Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca (entrambe i topic) e l'Istituto Nazionale di Fisica Nucleare - INFN (solo topic 1).

Per la presentazione delle domande sono previste due scadenze, una per la presentazione dei progetti provvisori (14 febbraio 2020) e l’altra per i progetti definitivi (giugno 2020).

Intelligenza artificiale - MISE, proposte per strategia italiana 

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.