Fondo fiduciario per l’Africa: ecco il nuovo pacchetto di misure da 150 milioni

Fondo fiduciario per l'Africa: Photocredit: combonianos_brasil da PixabayAmmonta a quasi 150 milioni di euro il nuovo pacchetto di azioni varato da Bruxelles nell’ambito del Fondo fiduciario di emergenza per l'Africa. Una cifra significativa che rende il nuovo pacchetto di misure il più grande finora adottato. 

AICS: bando profit 2019 per aziende interessate ai paesi in via di sviluppo

L'Unione europea ha varato un nuovo pacchetto di misure per un totale di 147,7 milioni di euro per combattere il traffico di esseri umani, proteggere le persone vulnerabili e stabilizzare le comunità in Nord Africa.

Fondo fiduciario Africa – nuove azioni in materia di migrazione

Il nuovo pacchetto di misure

In linea con gli obiettivi dell’Emergency Trust Fund for Africa, le nuove azioni decise dalla Commissione sono suddivise in quattro pacchetti:

  • 101,7 milioni di euro saranno impiegati per sostenere gli sforzi del Marocco nella lotta al traffico di esseri umani e per gestire la migrazione irregolare. In tale contesto sarà data particolare rilevanza all’attività di sensibilizzazione dei giovani e delle loro famiglie sui rischi connessi al tentativo di attraversare il Mediterraneo;
  • 17 milioni di euro serviranno, invece, a sostenere le comunità e i bambini vulnerabili in Libia attraverso l'Agenzia tedesca per lo sviluppo (GIZ) e l'UNICEF. L'UE sta intensificando il proprio sostegno per riabilitare ospedali, scuole, impianti idrici ed elettrici in oltre 50 comuni libici. Finora, oltre 1,7 milioni di persone hanno migliorato l'accesso ai servizi di base e circa 2.500 giovani imprenditori sono stati assistiti con programmi di formazione professionale per sviluppare attività generatrici di reddito;
  • 24 milioni di euro saranno utilizzato per realizzare i rimpatri umanitari volontari dalla Libia e per le misure di protezione. I rimpatri, che saranno gestiti in collaborazione con l'Organizzazione internazionale per le migrazioni, mirano ad offrire alternative sicure ai migranti bloccati in Libia, in un contesto di crescente vulnerabilità dei migranti e degli sfollati a causa del conflitto in corso;
  • 5 milioni di euro, infine, saranno utilizzati per promuovere opportunità economiche nel Nord Africa. Il programma, infatti, sosterrà ulteriormente l'imprenditoria regionale, la governance della migrazione del lavoro e amplierà le opportunità di mobilità del lavoro. Le azioni saranno attuate da GIZ, dall'Organizzazione internazionale del lavoro, dall'Organizzazione internazionale delle migrazioni (OIM) e dall'Agenzia di sviluppo belga.

Conferenza Rome MED 2019: tra i temi anche lo sviluppo economico

Cosa fa il Fondo fiduciario per l'Africa?

Grazie al nuovo pacchetto di interventi annunciati oggi, sale a 807 milioni di euro l’importo complessivo degli impegni europei sotto la finestra del Nord Africa.

Nato a novembre 2015, il Fondo vale oltre 4,6 miliardi di euro ed è stato creato dai paesi europei per affrontare le cause profonde dello sfollamento forzato e della migrazione irregolare e per contribuire a una migliore gestione del fenomeno migratorio. 

Il nuovo pacchetto di interventi annunciato oggi è particolarmente incentrato sulla collaborazione tra l’UE e il Marocco per ridurre gli arrivi irregolari sulla rotta del Mediterraneo occidentale e, al contempo, per impedire alle persone di rischiare la vita. 

L’altro paese in cui il Fondo sta intervenendo in modo preponderante è la Libia dove gli interventi mirano a:

  • dare risposte alle esigenze delle comunità locali;
  • offrire opzioni sicure ai migranti bloccati in Libia attraverso i rimpatri volontari.

UE: Fondo fiduciario d'emergenza per comunita' nel Corno d'Africa

Photocredit: combonianos_brasil da Pixabay

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.