Pacchetto famiglia: i chiarimenti INPS sul congedo di paternita' 2020

INPS: chiarimenti sul congedo di paternità 2020Ampliamento del congedo obbligatorio e proroga del congedo facoltativo per chi diventa papà dal 1° gennaio al 31 dicembre 2020. Ecco i chiarimenti dell'INPS sulla misura e come presentare domanda.

Manovra: novita' sul pacchetto famiglia e misure per disabilita'

Con il messaggio n. 679 del del 21 febbraio 2020, l'Istituto interviene riguardo le disposizioni relative al congedo parentale obbligatorio e facoltativo spettante ai neo-papà, previste dalla Manovra 2020, dando istruzioni su come fare domanda.

> Pacchetto famiglia: i chiarimenti INPS su bonus bebe' e asili nido 2020

Novità sul congedo di paternità 2020

L’articolo 4, comma 24, lettera a), della L. n. 92/2012 ha istituito il congedo obbligatorio e il congedo facoltativo fruibili dal padre lavoratore dipendente anche adottivo e affidatario, entro il quinto mese di vita del figlio.

Con particolare riferimento al congedo obbligatorio, lo strumento è stato ampliato da 5 a 7 giorni dalla Legge di Bilancio 2020. Il congedo, essendo un diritto autonomo, potrà essere sfruttato sia durante il congedo di maternità della madre lavoratrice sia successivamente allo stesso.

L’INPS distingue le diverse modalità di presentazione della domanda:

  • nel caso in cui il pagamento delle indennità è erogato direttamente dall’INPS, i neo-papà devono presentare domanda direttamente all’Istituto;
  • quando è il datore di lavoro ad anticipare le somme a cui si ha diritto, la richiesta in forma scritta deve essere presentata esclusivamente al datore di lavoro, che comunica all’INPS le giornate di congedo fruite, attraverso il flusso Uniemens.

Per il settore agricolo, le giornate di congedo fruite dal lavoratore, il cui importo è stato anticipato dal datore di lavoro, sono indicate sul modello DMAG.

Passando al congedo facoltativo, questo rimane invariato rispetto allo scorso anno. Viene concessa, quindi, la possibilità per il padre lavoratore dipendente di fruire di un ulteriore giorno di congedo, previo accordo con la madre e in sua sostituzione - ciò significa che questa giornata si dovrà scalare dal congedo obbligatorio della neo-mamma. 

L’Istituto precisa, infine, che per le nascite e le adozioni o affidamenti avvenute nell’anno solare 2019, i padri lavoratori dipendenti hanno diritto a 5 soli giorni di congedo obbligatorio, anche se ricadenti nei primi mesi dell’anno 2020.

Messaggio n. 679 del 21 febbraio 2020

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.