Piano Scuola, firmato il decreto attuativo per portare la banda ultralarga in classe

Piano scuolaDopo il via libera del Comitato nazionale per la banda ultralarga (Cobul) al Piano Scuola arriva anche il decreto attuativo del Ministero dello Sviluppo economico. A disposizione oltre 400 milioni di euro per potenziare la connessione veloce nelle scuole.

> Banda ultralarga: consultazione sul Piano scuola

Il 10 agosto il ministro dello Sviluppo economico Stefano Patuanelli ha firmato i decreti attuativi relativi agli interventi previsti dal Piano scuola e dal Piano voucher famiglie nell’ambito della strategia italiana della banda ultralarga.

L'obiettivo del Piano Scuola è garantire rapidamente una connessione veloce (velocità a 1 Gbit con 100 Mbits di banda garantita) all'81,4% dei plessi scolastici, quelli del primo e secondo ciclo, per un totale di 32.213 edifici.

I 400.430.897 euro del Piano serviranno per coprire i costi strutturali per portare la banda ultralarga nelle scuole e per coprire i costi di connettività per 5 anni.

"Sono cambiate le abitudini della vita quotidiana delle famiglie e per questo motivo il Governo ha messo in campo risorse e interventi per favorire sia la connettività delle scuole, in modo da garantire a insegnanti e studenti l’utilizzo di strumenti innovativi, sia per supportare le famiglie meno abbienti con appositi voucher. Tutti devono poter aver accesso alle nuove tecnologie e per raggiungere questo fondamentale obiettivo siamo impegnati a favorire e accelerare gli investimenti in digitalizzazione e diffusione della banda ultralarga, indicandole tra le priorità dell’Italia nell’ambito del Recovery Plan", ha dichiarato Patuanelli.

> Piano Scuola: in arrivo la gara Infratel per connessioni veloci in classe

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.