Digital tax, dagli USA la minaccia di dazi per l'Italia

Digital taxL'Italia, insieme a Austria, India, Indonesia e Turchia, è al centro di un'indagine avviata dall'Ufficio del rappresentante al commercio americano Robert Lighthizer sulle tasse per i servizi digitali dei partner commerciali USA. Nel caso in cui la digital tax penalizzi le imprese statunitensi, gli USA sono pronti ad intervenire, anche con l'introduzione di dazi.

OCSE: la digital tax globale vale 100 miliardi di dollari l’anno

L'indagine è stata avviata sulla base del Trade Act del 1974, che autorizza il presidente degli Stati Uniti ad adottare provvedimenti per rimuovere le misure di un governo straniero che ostacolano il commercio americano.

“Il presidente Trump è preoccupato per il fatto che molti dei nostri partner commerciali stanno adottando regimi fiscali progettati per colpire ingiustamente le nostre società – ha spiegato Lighthizer – Siamo pronti ad adottare tutte le misure appropriate per difendere le nostre imprese e i nostri lavoratori da tali discriminazioni”. 

Nel caso dell'Italia, la digital tax - prevista dalla Manovra 2020 - consiste in un'aliquota del 3% sull'ammontare dei ricavi tassabili realizzati nel corso dell’anno solare. Durante i negoziati a Washington, l’Italia ha spiegato che la tassa verrà riscossa solo nel 2021 e prevede soglie minime, che non andranno a discriminare le grandi imprese hi-tech. Inoltre, nel caso si giunga ad un accordo internazionale nell'ambito dell'Ocse, la digital tax italiana verrà meno.

Queste spiegazioni non sono bastate agli USA, che sono tornati a minacciare l'Italia con lo spauracchio dei dazi a danno del Made in Italy, in un periodo reso già difficile dalle conseguenze del lockdown.

Intanto la task force on digital economy dell'Ocse sta lavorando alla definizione di un nuovo sistema normativo condiviso, nella speranza di raggiungere un accordo globale entro la fine dell'anno.

Dal canto suo la Commissione UE, invece, fa sapere che se non si raggiungerà un'intesa a livello internazionale provvederà a definire una digital tax europea.

> Web tax: Parlamento europeo, serve strategia comune in UE

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.