Parlamento approva Bilancio UE 2021. Più fondi per clima e ripresa da Covid-19

Commissario Hahn - Photocredit: European Union, 2020 - Photographer: Claudio CentonzeLa plenaria del Parlamento europeo ha approvato il bilancio UE 2021, il primo budget annuale del Quadro finanziario 2021-2027, che è anche il primo dell'UE post Brexit e dell'Esecutivo guidato da Ursula von der Leyen.

Cosa prevede l'accordo sul bilancio UE 2021-27

Per il bilancio UE 2021 la Commissione europea aveva proposto inizialmente la cifra di 166,7 miliardi, a titolo del Quadro finanziario pluriennale, da integrare con 211 miliardi di euro in sovvenzioni e circa 133 miliardi di euro in prestiti nell'ambito di Next Generation EU, il pacchetto per la ripresa dal Coronavirus che comprende anche il Recovery fund.

Il Parlamento europeo aveva chiesto invece impegni per 182 miliardi di euro, con un aumento di oltre 14 miliardi da destinare al rafforzamento dei 15 programmi chiave dell'Unione, da Horizon Europe a Europa Digitale. Una risoluzione approvata dagli eurodeputati prima dell'intesa con gli Stati membri sul bilancio UE 2021-27, che prevede circa 16 miliardi aggiuntivi rispetto alle conclusioni del Consiglio europeo di luglio, di cui un miliardo per la flessibilità di bilancio e 15 miliardi per dieci programmi chiave.

E' a partire da questo compromesso che i negoziatori del Parlamento europeo e la presidenza tedesca del Consiglio hanno raggiunto alla fine un'intesa sul bilancio europeo 2021, che prevede 164,2 miliardi di euro in stanziamenti d'impegno e 166,1 miliardi di euro in stanziamenti di pagamento.

L'accordo politico si è tradotto in un secondo progetto di bilancio UE 2021 presentato dalla Commissione europea, approvato dal Consiglio il 14 dicembre e ora confermato dalla plenaria del PE.

Recovery Fund: quando, come e per cosa l'Italia spendera' i fondi UE?

Bilancio UE 2021: fondi europei aggiuntivi per i programmi chiave

Parlamento e Consiglio hanno concluso il negoziato sul bilancio annuale prima di aver formalmente approvato l'intesa sul Quadro finanziario pluriennale di riferimento, che era bloccata dal veto di Ungheria e Polonia. Lo stallo è stato superato in occasione del Consiglio europeo del 10-11 dicembre e il 17 dicembre la plenaria ha approvato il QFP 2021-27.

Con l'accordo gli eurodeputati hanno ottenuto un incremento dei fondi per alcuni programmi chiave per la risposta al Covid-19, il sostegno alla crescita e all'occupazione e le transizioni verde e digitale, che si riflette anche sul bilancio UE 2021.

Ad ottenere maggiori finanziamenti per il 2021 sarebbero i programmi Europa digitale (+25,7 milioni), LIFE (+42 milioni) e la sezione Trasporti del Meccanismo per collegare l'Europa (Connecting Europe Facility – CEF), che otterrebbe 60,3 milioni in più rispetto alla posizione del Consiglio. Inoltre, il programma Diritti e valori dovrebbe ricevere 6,6 milioni di euro aggiuntivi, mentre 7,3 milioni addizionali andrebbero alla Procura europea (EPPO), un organismo dell'Unione indipendente che mira a combattere i crimini contro il bilancio dell'Unione.

Altri rinforzi per il budget 2021 riflettono le integrazioni ai programmi chiave dell'UE già concordate nell'ambito dell'accordo tra Parlamento e Consiglio sul QFP 2021-2027. È il caso di Erasmus Plus (+175,1 milioni), Horizon Europe (+20 milioni), del programma EU4Health (+74,3 milioni) e degli impegni per gli aiuti umanitari (+25 milioni) e per il sostegno del vicinato meridionale dell'UE (+10,2 milioni).

Per approfondire: Come si finanziano il Recovery Fund e Bilancio UE 2021-27

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.