Dal dl Agosto 403 milioni in piu' per bonus sanificazione e dispositivi di protezione

Bonus sanificazionePer il 2020 le imprese italiane potranno contare su risorse aggiuntive - pari a 403 milioni di euro - per il credito d’imposta per le spese di sanificazione degli ambienti di lavoro e l’acquisto dei dispositivi di protezione. Il regime di aiuto, previsto dalla legge di conversione del dl Agosto, è stato approvato nei giorni scorsi a Bruxelles.

Aiuti di Stato: ok di Bruxelles ai 403 milioni per le misure antiCovid

Le nuove risorse vanno ad aggiungersi ai 200 milioni di euro già stanziati dal dl Rilancio per il credito d'imposta per la sanificazione e l’acquisto dei dispositivi di protezione. In particolare, le risorse aggiuntive saranno distribuite tra i soggetti che hanno già presentato la comunicazione per il credito d'imposta nel periodo 20 luglio 2020-7 settembre 2020.

> Credito d'imposta sanificazione e dispositivi di protezione e individuale

Dl Agosto: 403 milioni in più per credito d'imposta sanificazione e acquisto DPI

Per la copertura finanziaria relativa all'incremento di 403 milioni di euro, la legge di conversione del dl Agosto va a sopprimere alcune norme - previste dal dl Rilancio - sul riconoscimento di contributi da parte di Invitalia S.p.A. in favore di interventi delle imprese per la riduzione del rischio di contagio dal Covid-19.

Nel dettaglio, il dl Rilancio aveva stabilito che le risorse del bando ISI INAIL 2019, già revocato, fossero destinate - insieme allo stanziamento 2020 per il finanziamento dei progetti di cui all'articolo 11, comma 5, del decreto legislativo n. 81-2008 - al finanziamento di misure straordinarie per la riduzione del rischio da contagio nei luoghi di lavoro.

Queste risorse, pari a 403 milioni di euro, dovevano essere trasferite dall'Inail ad Invitalia, che avrebbe erogato successivamente i contributi alle imprese per l'acquisto di dispositivi e apparecchiature contro il coronavirus.

Con le modifiche introdotte dalla legge di conversione del dl Agosto questi fondi non saranno più utilizzati per la concessione di contributi da parte di Invitalia, bensì serviranno ad accrescere il tetto di spesa del bonus sanificazione e acquisto DPI.

Pertanto, il provvedimento stabilisce che i fondi dovranno essere versati all'entrata del bilancio dello Stato entro 15 giorni dall'entrata in vigore della legge di conversione, ai fini della riassegnazione al pertinente capitolo di spesa dello stato di previsione del Ministero dell'economia e delle finanze.

> Consulta il testo della legge di conversione del decreto Agosto - Legge n. 126-2020

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.