EIC Accelerator: boom di domande per l'ultima scadenza 2020

EIC AcceleratorCon oltre 4.200 domande presentate, l'ultima cut-off date dell'EIC Accelerator 2020 si è rivelata la più competitiva di tutte, per un totale di 15 miliardi di euro richiesti. Intanto a Bruxelles si lavora per il lancio del Consiglio europeo dell'innovazione (EIC) nell'ambito di Horizon Europe.

Consiglio UE innovazione: guida per le call Accelerator e Pathfinder 2020

EIC Accelerator: si conclude la fase pilota

Con la scadenza del 7 ottobre si è chiusa ufficialmente la fase pilota dell’EIC Accelerator, dedicata a PMI e startup a vocazione fortemente innovativa che vogliono accelerare i loro processi di crescita sui mercati europei e globali (scaling up). Questo nuovo strumento ha rimpiazzato il precedente SME Instrument - cancellando la fase 1 (Studio di fattibilità) e integrando la fase 2 (Innovazione) - e sarà rilanciato nel prossimo programma quadro per la ricerca e l’innovazione, Horizon Europe.

> Fondi UE: EIC Fund per finanziamenti in equity per startup e PMI

Per la cut off date di ottobre state presentate più di 4.200 domande da parte di oltre 1.700 imprese, che - una volta superate le selezioni - potranno accedere sia a una sovvenzione (compresa tra 500mila e 2,5 milioni di euro, con un tasso di cofinanziamento del 70%) che ad un finanziamento misto che combina il contributo UE con una componente di equity (fino a 15 milioni di euro).

L'Italia si è distinta per il numero più alto di richieste (457), seguita da Spagna (396), Israele (386), Germania (358) e Francia (305). Le proposte progettuali presentate riguardano diversi settori, tra cui: salute (952 proposte), ICT (724), ingegneria e tecnologia (623), energia (343) e reti di costruzione e trasporto (263).

Nei mesi scorsi la Commissione UE aveva incoraggiato le imprese a promuovere la partecipazione femminile ai progetti dell'EIC Accelerator, in particolare durante le interviste con gli esperti. In base agli ultimi risultati, circa il 20% dei progetti presentati vede una donna ricoprire il ruolo di CEO.

Gli esiti del processo di valutazione saranno annunciati a dicembre.

Horizon Europe: lavori in corso per l'European Innovation Council

In vista dell'approvazione di Horizon Europe, l'European Innovation Council (EIC) Advisory Board ha realizzato un documento - "A Vision and Roadmap for Impact" - in cui illustra le caratteristiche del nuovo Consiglio europeo dell'innovazione.

Nel prossimo settennato l'EIC avrà il compito di supportare 'innovazioni rilevanti' in maniera responsabile ed inclusiva, nel rispetto dei valori UE e degli standard etici, partendo dai successi registrati dallo SME Instrument (diventato EIC Accelerator) e dal programma Future and Emerging Technologies (diventato EIC Pathfinder).

Secondo l'Advisory Board, l'EIC diventerà il marchio di eccellenza per gli innovatori, come il Consiglio europeo della ricerca (ERC) lo è per i ricercatori. Per questo motivo il Consiglio europeo dell'innovazione ha bisogno di un budget consistente nel periodo 2021-2027, pari a 10 miliardi di euro, da investire in innovazioni dirompenti, che portano con sé un elevato rischio in termini economici.

> Consulta il documento "A Vision and Roadmap for Impact"

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.