Agricoltura: proroga al 25 giugno per la domanda unica PAC 2021

PAC - Photo credit: Foto di Pete Linforth da Pixabay AGEA ha pubblicato le istruzioni operative con i nuovi termini per richiedere i pagamenti diretti della Politica agricola comune e per le misure connesse alle superfici e agli animali dei PSR.

Agricoltura: al via il Tavolo nazionale di partenariato per il Piano PAC

La scadenza, precedentemente prorogata dal 17 maggio al 15 giugno, slitta automaticamente al 25 giugno per le domande relative ai pagamenti diretti del primo pilastro della PAC. Inoltre, in linea con il decreto Mipaaf n. 264094 dell'8 giugno 2021, le istruzioni AGEA stabiliscono che le Autorità di gestione dei Programmi di sviluppo rurale regionali (PSR) e gli Organismi pagatori possono posticipare al 25 giugno anche il termine per la presentazione delle domande di sostegno e delle domande di pagamento per gli aiuti a superficie e di quelle relative alle misure connesse agli animali.

Le modalità di presentazione della domanda unica PAC 2021, con le specifiche per il regime dei piccoli agricoltori, e delle istanze per i contributi PSR per le misure connesse alle superfici e agli animali per la nuova campagna e per gli impegni derivanti dalla precedente programmazione erano state illustrate da AGEA con le istruzioni operative pubblicate nel mese di febbraio e poi aggiornate dalla circolare del 13 maggio 2021.

Domanda unica PAC 2021

Con le Istruzioni Operative n. 11 del 18 febbraio 2021 AGEA ha descritto le modalità di compilazione e presentazione della domanda unica PAC per la campagna 2021, che consente la partecipazione ai seguenti regimi di sostegno:

  • Regime di pagamento di base
  • Inverdimento
  • Pagamento per i giovani agricoltori
  • Sostegno accoppiato facoltativo nei settori:
    - zootecnia bovina da latte
    - zootecnia bovina da carne
    - zootecnia ovi-caprina
    - riso
    - barbabietola da zucchero
    - pomodoro da industria
    - olio di oliva.

Il titolare o il legale rappresentante dell’azienda agricola, dopo aver costituito o aggiornato il fascicolo aziendale elettronico e compilato il piano di coltivazione, può presentare la domanda unica entro la scadenza ora rinviata al 25 giugno 2021. Il termine ultimo per le domande di modifica, invece, slitta dal 30 giugno al 12 luglio.

Le domande possono essere presentate con un ritardo di 25 giorni civili successivi rispetto al termine previsto, quindi entro il 20 luglio 2021. In tal caso l’importo al quale l’agricoltore avrebbe avuto diritto, se avesse inoltrato la domanda in tempo utile, viene decurtato dell’1% per ogni giorno lavorativo di ritardo. In caso di richiesta di accesso alla riserva nazionale per l’attribuzione di nuovi titoli o di aumento del valore dei titoli, l’importo corrispondente al quale l’agricoltore avrebbe avuto diritto è decurtato per un importo pari al 3% per ogni giorno lavorativo di ritardo. Tale decurtazione non si applica all’aiuto de minimis richiesto per il grano duro.

Ok al regolamento transitorio della PAC. In arrivo 8 miliardi per l'agricoltura

Consulta le Istruzioni Operative n. 51 del 15 giugno 2021 con la nuova proroga

Accesso al regime piccoli agricoltori

Nella campagna 2021 continua ad essere operativo il regime dei piccoli agricoltori e, poiché il massimale attribuito all’Italia per il 2021 è il medesimo del 2020, non è necessario applicare ai pagamenti spettanti ai soggetti che aderiscono al suddetto regime alcuna riduzione percentuale di pagamento.

Con le Istruzioni Operative n. 12 del 18 febbraio 2021, AGEA ha fornito la guida per la compilazione e la presentazione della domanda, con termine ora rinviato al 25 giugno 2021 per le domande di conferma, subentro, recesso e al 12 luglio 2021 per le domande di modifica.

Anche in questo caso è ammessa la presentazione tardiva entro il 20 luglio 2021, sia per le domande iniziali che per le domande di modifica, con le decurtazioni previste dalla regolamentazione comunitaria, come chiarito dalle Istruzioni Operative n. 18 del 24 febbraio 2021.

Contributi PSR per misure a supeficie e benessere animale

Altre due guide sono dedicate alle istanze di accesso ai contributi per le misure connesse alle superfici e agli animali dei Programmi di sviluppo rurale delle regioni di competenza dell’Organismo pagatore AGEA, cioè Abruzzo, Basilicata, Campania, Friuli-Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Marche, Molise, Puglia, Sicilia, Umbria, Valle d’Aosta.

In particolare, con le Istruzioni Operative n. 13 del 19 febbraio 2021 sono descritte le modalità di presentazione delle domande di sostegno e delle domande di pagamento per la campagna 2021 per le seguenti misure PSR di cui al Reg. (UE) n. 1305/2013:

  • Misura 10 Sottomisura 1 - Pagamento per impegni agro-climatico-ambientali;
  • Misura 11
    - Sottomisura 1 - Pagamento al fine di adottare pratiche e metodi di produzione biologica
    - Sottomisura 2 - Pagamento al fine di mantenere pratiche e metodi di produzione biologica;
  • Misura 12
    - Sottomisura 1 - Pagamento compensativo per le zone agricole Natura 2000;
    - Sottomisura 2 - Pagamento compensativo per le zone forestali Natura 2000;
    - Sottomisura 3 - Pagamento compensativo per le zone agricole incluse nei piani di gestione dei bacini idrografici;
  • Misura 13
    - Sottomisura 1 - Pagamento compensativo per le zone montane;
    - Sottomisura 2 - Pagamento compensativo per altre zone soggette a vincoli naturali significativi;
    - Sottomisura 3 - Pagamento compensativo per altre zone soggette a vincoli specifici;
  • Misura 14 - Pagamento per il benessere degli animali;
  • Misura 15 Sottomisura 1 - Pagamento per impegni silvo-ambientali e impegni in materia di clima;
  • Misura 8 Sottomisura 1- Pagamento per impegni Forestali e imboschimento.

Anche in questo caso il termine per le domande iniziali potrà essere rinviato dalle Autorità di gestione e dagli Organismi pagatori al 25 giugno, spostando in avanti anche la scadenza per le domande di modifica al 12 luglio 2021.

Consulta le Istruzioni Operative n. 52 del 15 giugno 2021 con la nuova scadenza

Impegni derivanti dai PSR 2007-2013

Con le Istruzioni Operative n. 14 del 19 febbraio 2021, invece, AGEA ha approvato le disposizioni per le domande di pagamento 2021 per gli impegni derivanti dalla programmazione 2007-2013, in particolare per le misure dello Sviluppo Rurale:

  • dirette a promuovere l'utilizzo sostenibile dei terreni agricoli,
    - 214 pagamenti agroambientali (Lazio)
    - Misura F Ex Regolamento CE 1257/99 (corrispondente alle misure 214 e 215 del Reg. (CE) 1698/2005) Sicilia,
  • intese a promuovere l'utilizzo sostenibile delle superfici forestali:
    - 221 imboschimento di terreni agricoli (ad esclusione dei costi di impianto);
    - 223 imboschimento di superfici non agricole (ad esclusione dei costi di impianto);
    - Misura H Ex Regolamento CE 1257/99 (corrispondente alla misura 221 del Reg. (CE) 1698/2005);
    - Ex Regolamento CEE 2080/92 (corrispondente alla misura 221 del Reg. (CE) 1698/2005);
    - Ex Regolamento CEE 1609/82 (corrispondente alla misura 221 del Reg. (CE) 1698/2005).

Anche il termine per le domande di pagamento slitta al 25 giugno, con la scadenza per le domande di modifica al 12 luglio e la presentazione tardiva entro il 20 luglio.

Il negoziato sulla riforma della PAC

Consulta le Istruzioni Operative n. 53 del 15 giugno 2021 con la nuova scadenza

Photo credit: Foto di Pete Linforth da Pixabay 

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.