Commercio estero: Istat, cresce export italiano

Italian food Secondo l’ultimo sondaggio Istat sul commercio estero ad agosto 2013 le esportazioni italiane verso i paesi extra-Ue sono aumentate dello 0,2% rispetto al mese di luglio, mentre le importazioni sono diminuite dello 0,5%.

Ad agosto 2013, rivela l’Istat, il surplus commerciale dell’Italia verso i paesi extra-Ue è stato pari a 559 milioni di euro, a fronte di un disavanzo di 903 milioni dello stesso mese del 2012. La crescita dell’export ha interessato i beni di consumo (+3,8%) e i prodotti intermedi (+1,2%), ma non l’energia (-12,3%) e i beni strumentali (-1%).

Sul fronte delle importazioni, invece, i settori che hanno subito un calo sono energia (-7,0%) e beni di consumo (-2,9%), mentre sono in crescita gli altri principali raggruppamenti di beni, in particolare quelli strumentali (+22%).

Nel mese di agosto 2013 i principali partner commerciali dell’export italiano sono stati: MERCOSUR (+16,4%), Cina (+14,4%), Russia (+1,8%) e Stati Uniti (+1,7%). Le vendite verso Turchia (-29,5%), Svizzera (-24,3%), ASEAN (-15,4%) e OPEC (-12,2%), invece, sono diminuiti insieme agli acquisti di beni provenienti dagli Stati Uniti (-14,8%), dalla Russia (-10,9%), dalla Cina (-10,3%), dai paesi MERCOSUR (-8,7%) e dalla Svizzera (-7,6%).

Links
Commercio estero extra-Ue – Istat

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.