Ue - lancio della Macroregione alpina - EUSALP

Lanciata in Slovenia la macroregione alpina (EUSALP), l'area di cooperazione di cui fanno parte 7 Paesi Ue ed extra-Ue dell'area alpina

Macroregione alpina - Author: nils.rohwer / photo on flickr

A Brno, in Slovenia, l'evento di lancio della macroregione alpina (EUSALP), organizzato dalla Commissione europea e dal Ministero degli Affari esteri sloveno.

EUSALP

EUSALP è la quarta strategia macroregionale dell'Ue, che si affianca a:

  • la strategia per la macroregione baltica,
  • la strategia per la macroregione del Danubio,
  • la strategia per la macroregione adriatico-ionica.

La strategia per la macroregione alpina riguarda cinque Stati membri (Austria, Francia, Germania, Italia e Slovenia) e due Paesi terzi (Liechtenstein e Svizzera) e coinvolge un totale di 48 Regioni.

EUSALP si concentra su quattro ambiti di intervento fondamentali:

  • crescita economica e innovazione,
  • mobilità e connettività,
  • ambiente ed energia,
  • governance.

Obiettivo finale: creare un'area di cooperazione in materia di ricerca e innovazione, sostegno alle PMI, mobilità, turismo, tutela ambientale e gestione delle risorse energetiche.

EUSALP: sinergie con fondi Ue e Feis

Nel corso dell'evento di lancio della macroregione alpina, la commissaria Ue alle Politiche regionali Corina Cretu ha definito l'area “fra le più dinamiche, innovative e competitive d'Europa”. Un'area in cui, tuttavia, aggiunge Cretu, permangono “squilibri socio-economici”, che la strategia macroregionale intende affrontare.

Una zona centrale anche sul piano dei trasporti, con quattro dei nove corridoi europei che passano attraverso le Alpi. Un nodo di scambio “il cui ambiente è particolarmente fragile”, nota la commissaria Ue ai Trasporti Violeta Bulc. “L'Ue dipende dalla connettività della regione alpina”, ma “è altrettanto importante combinare tale connettività con il più elevato livello di sostenibilità”.

L'area necessita dunque di investimenti strategici: secondo le stime fornite da Bulc a margine dell'evento, servirebbero circa 500 miliardi di euro per le sole infrastrutture. Investimenti cui possono contribuire sia i fondi strutturali e di investimento europei - la macroregione può contare sul programma Interreg Spazio alpino 2014-2020, dotato di un budget complessivo di oltre 139,7 milioni di euro, strumento adottato dalla Commissione europea per favorire l'implementazione della strategia alpina - sia le risorse provenienti dal Fondo europeo per gli investimenti strategici (Feis) nell'ambito del Piano Juncker.  

Photo credit: nils.rohwer via Foter.com / CC BY-NC

Warrant Group    Igea Banca  Cespim    Euradia  Tecla Studio Gallo

Metro  Edotto   innovazione2 AteneoWeb  Rinnovabili  TechEconomy   Professionisti

Unicom Ati  Anes  Cdo Roma e Lazio   ANA Lazio  PickCenter    Alpha Network    IAI   MET

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.