Infrastrutture - Via della Seta, nuova rotta Cina-Europa

Pechino lancia una nuova rotta di trasporto ferroviario di merci che, passando per Russia, Polonia, Germania  e Francia, giunge a Londra.

Treno Cina-Uk - Photo credit: ChrisBearADL via Foter.com / CC BY-NC-SA

Ue-Cina - cooperazione su commercio, acciaio e investimenti

Cina – Via della Seta, opportunita' per porti italiani

Il treno appena inaugurato impiegherà circa due settimane per coprire il viaggio di 12mila miglia dalla Cina al Regno Unito e avrà il doppio vantaggio di essere più economico del trasporto aereo e più veloce di quello via mare.

La nuova Via della Seta

L'iniziativa cinese “One Belt, One Road” (OBOR), in italiano "Sulla Via della Seta", è volta a migliorare i collegamenti e la cooperazione tra i Paesi dell'Eurasia - l'area, cioè, che comprende l'Europa e l'Asia - attraverso lo sviluppo delle infrastrutture di trasporto e logistica.

In particolare, è prevista la creazione di due vie commerciali con l'Europa e il Medio Oriente:

  • la prima direttrice, corrispondente all'espressione "One Belt" (nome esteso: la cintura economica della Via della Seta), è un percorso ferroviario che interessa tutti i Paesi situati lungo la Via della Seta originale, attraverso l'Asia centrale, l'Asia occidentale, il Medio Oriente e l'Europa. La direttrice coinvolge, inoltre, l'Asia meridionale e il Sud-Est asiatico. Molti dei Paesi interessati, lo ricordiamo, fanno anche parte della neonata Banca asiatica di investimento per le infrastrutture (AIIB),
  • la seconda direttrice, corrispondente all'espressione "One road" (nome esteso: la Via della Seta marittima del 21° secolo) è un'iniziativa marittima complementare volta a promuovere la collaborazione nel Sud-Est asiatico, in Oceania e nel Nord Africa, attraverso tre mari adiacenti: Mar Cinese Meridionale, Oceano Pacifico Meridionale e Oceano Indiano. 

Oltre a promuovere il ruolo della Cina come attore di riferimento nell'ambito delle relazioni globali, il progetto punta a promuovere gli investimenti internazionali e i traffici commerciali e prevede importanti opportunità per il sistema portuale italiano. I porti italiani, diceva l'allora primo ministro italiano Matteo Renzi a inizio settembre 2016, in occasione del G20 in Cina, possono essere “un terminale per la moderna Via della Seta” e per la strada tra il Sol Levante e l'Europa.

Commercio - quanto pesa il trasporto via mare?

Nuova rotta Pechino-Londra

E' in tale contesto che Pechino ha lanciato una nuova rotta di trasporto ferroviario di merci diretta a Londra. Il treno, che trasporta carichi di vestiti, borse e altri articoli per la casa, impiegherà circa due settimane per coprire il viaggio di 12mila dalla Cina al Regno Unito e avrà il doppio vantaggio di essere più economico del trasporto aereo e più veloce di quello via mare.

La proliferazione di rotte che collegano la Cina e l'Europa è parte di una strategia avviata nel 2013 al fine di accrescere i collegamenti infrastrutturali con l'Europa lungo le antiche rotte commerciali della Via della Seta.

Londra diventa la 15a città europea a unirsi al progetto infrastrutturale.

La rotta passerà attraverso il Kazakistan, la Russia, la Bielorussia, la Polonia, la Germania, il Belgio e la Francia prima di arrivare al terminal dei treni merci di Barking, nella parte orientale di Londra, che è direttamente collegata alla linea ferroviaria ad alta velocità verso il continente europeo.

Infrastrutture - cooperazione Italia-Cina su investimenti e commercio

Photo credit: ChrisBearADL via Foter.com / CC BY-NC-SA

      

             

                   

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.