Erasmus+ - formazione professionale, indagine su ostacoli per imprese

L’Agenzia Nazionale Erasmus+ VET ha lanciato un'indagine sulla partecipazione delle imprese italiane al programma Erasmus+.

Formazione professionale

> Erasmus+ - al via contributi per alleanze delle abilita' settoriali

> Fondi europei - Erasmus+, bando 2016

L’Agenzia Nazionale Erasmus+ VET, responsabile per l’Italia delle attività di implementazione di Erasmus+ per l’ambito Istruzione e formazione professionale, ha previsto la realizzazione di un’indagine sugli ostacoli alla partecipazione delle imprese al Programma Ue.

Scopo dell’indagine è quello di approfondire le criticità che hanno sinora determinato una partecipazione limitata di tali soggetti ai progetti finanziati dal Programma ed i possibili ambiti di miglioramento che il dispositivo può introdurre per favorirne il coinvolgimento attivo, considerando che il progressivo incremento quantitativo di tale partecipazione rappresenta uno dei target quantitativi di Erasmus+.

L’indagine sarà realizzata tramite somministrazione di questionari con metodologia CAWI (Computer Assisted Web Interview), cui si accederà tramite link personalizzato inviato per e-mail ai soggetti coinvolti. Tali soggetti includeranno sia imprese ed associazioni di rappresentanza che hanno già avuto a vario titolo esperienze di partecipazione al Programma o ai suoi predecessori (in particolare LLP- Leonardo da Vinci), sia organismi che non si sono mai approcciati a questi dispositivi europei.

Le risposte fornite non potranno essere divulgate se non in forma aggregata e in modo tale da non consentire in nessun caso l’identificazione del soggetto rispondente, nel rispetto della normativa sulla protezione dei dati personali ai sensi del D.lgs. n. 196/2003.

Il titolare dei dati raccolti è l’INAPP – Agenzia Nazionale Erasmus+; il responsabile del trattamento dei dati è il dott. Massimiliano Valerii della Fondazione Censis (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. ), al quale è possibile rivolgersi per avere informazioni ulteriori sui diritti dei rispondenti riguardo il trattamento dei dati.

La rilevazione avverrà in più step e proseguirà fino al 31 dicembre 2017. Nelle prossime settimane sia gli organismi beneficiari che i partecipanti saranno contattati dalla Fondazione Censis, incaricata dall’Agenzia Erasmus+ INAPP, per la fase di raccolta e trattamento dei dati.

> Erasmus+ - fondi Ue a progetto italiano su formazione e turismo

Photo credit: Tulane Public Relations via Foter.com / CC BY

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.