Internazionalizzazione - Rapporto CER, benefici per imprese italiane

Globe - Photo credit: MTSOfan via Foter.com / CC BY-NC-SASecondo il rapporto CER le imprese italiane che approdano all'estero sono più forti anche in Italia.

Internazionalizzazione - al via progetto Invest Your Talent in Italy

Agroalimentare - portale UE su export e internazionalizzazione

E' stato presentato nelle scorse ore presso Invitalia il quarto rapporto 2016 realizzato dal Centro Europa Ricerche (CER), con il sostegno di Unindustria, l'Unione degli Industriali e delle imprese di Roma, Frosinone, Latina, Rieti, Viterbo.

> Export e investimenti - SACE, Mappa dei Rischi 2017

Il CER – cosa è e di cosa si occupa

Fondato a Roma nel 1981, il CER (Centro Europa Ricerche) è un centro studi di economia applicata che analizza i temi centrali della politica economica italiana ed europea e predispone:

  • analisi e previsioni di breve e medio periodo sulle tendenze economiche,
  • valutazioni quantitative su provvedimenti di politica economica,
  • studi e ricerche di finanza pubblica, politica tributaria, politica monetaria, politiche sociali, politica industriale, politica ambientale.

Dal 1982, il CER pubblica, con cadenza trimestrale, diversi tipi di rapporti:

  • Rapporto Europa: analizza l’evoluzione e le prospettive delle economie europee con particolare attenzione ai problemi di governance e di politica economica,
  • Internazionalizzazione dell’economia italiana: riguarda l'analisi della competitività dell’economia italiana con particolare riferimento al commercio estero e alle strategie di internazionalizzazione delle imprese,
  • Previsione macroeconomica: è dedicato alla previsione macroeconomica e di finanza pubblica.

Il quarto rapporto CER 2016

I dati più rilevanti del quarto rapporto CER del 2016 sono stati esposti durante un evento di presentazione che si è tenuto a Roma, nell'Auditorium di Invitalia

Questi, i punti principali emersi dal rapporto:

  • le imprese italiane a controllo estero investono in Ricerca e Sviluppo quattro volte di più delle imprese italiane a controllo italiano,
  • le imprese italiane di qualità che aprono all'estero si rafforzano dal punto di vista occupazionale anche in Italia, soprattutto se sono affiliate alle multinazionali,
  • durante gli anni della crisi, l'integrazione internazionale dell'economia italiana ha contribuito a frenare il tasso di disoccupazione in Italia,
  • le multinazionali presenti in Italia fanno un uso più intenso di lavoro qualificato e tendono anche a remunerarlo meglio rispetto alle imprese nazionali.

Presenti, tra gli altri, alla giornata di lavori il responsabile Incentivi e Innovazione di Invitalia Bernardo Mattarella, il presidente del Centro Europa Ricerche Vladimiro Giacchè, il pro rettore Relazioni Internazionali dell’Università di Firenze Giorgia Giovannetti, il presidente di UnionCamere Ivan Lo Bello e il direttore de Gli Stati Generali Jacopo Tondelli.

Voucher internazionalizzazione - ICE, aspettative e risultati dei beneficiari

Photo credit: MTSOfan via Foter.com / CC BY-NC-SA

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.