UE - ok a revisione quadro per apprendimento permanente

Apprendimento permaneneteIl Consiglio Istruzione, gioventù, cultura e sport ha adottato la revisione del quadro Ue delle qualifiche per l'apprendimento permanente.

UE - sondaggio su istruzione, formazione e lavoro

Skills Agenda for Europe – il decalogo Ue per le competenze 

Durante la riunione del 22 maggio il Consiglio dell'Unione Istruzione, gioventù, cultura e sport ha approvato la proposta di raccomandazione sul quadro europeo delle qualifiche per l'apprendimento permanente (EQF), che abroga la precedente raccomandazione del 2008 sulla costituzione dell'EQF.

Quadro europeo delle qualifiche per l'apprendimento permanente 

Il quadro europeo delle qualifiche per l'apprendimento permanente (EQF), istituito con la raccomandazione del Parlamento europeo e del Consiglio del 23 aprile 2008, è uno schema di riferimento per “tradurre” quadri di qualifiche e livelli di apprendimento dei diversi Stati membri. Si tratta di una meta-struttura rispetto alla quale i Paesi dell'Ue sono chiamati, su base volontaria, a ridefinire i propri sistemi di istruzione e formazione, in modo da collegare i sistemi nazionali di riferimento e l’EQF. 

L’EQF è costituito da una griglia di otto livelli che descrivono conoscenze e abilità acquisite da chi apprende (learning outcomes), indipendentemente dal sistema che le certifica. I livelli di riferimento spostano il focus dall’approccio tradizionale, basato sui 'learning inputs' (durata dell’apprendimento, tipo di istituzione, ecc.), ad un’ottica più concentrata sugli esiti dell’apprendimento.

La revisione dell'EQF

Con l'approvazione da parte del Consiglio della raccomandazione sulla revisione del quadro europeo delle qualifiche per l'apprendimento permanente si assicura non solo la continuità dell'EQF ma anche il suo adeguamento alle esigenze future dell'Unione. 

Il quadro, infatti, comprende tutte le tipologie di qualifiche, dalla formazione superiore a quella professionale, comprese le qualifiche rilasciate dal settore privato e dalle organizzazioni internazionali.

"L'EQF è una storia di successo. A quasi dieci anni dalla sua creazione, ha contribuito a rendere le qualifiche più trasparenti - e quindi più comparabili - in tutta Europa", ha dichiarato la commissaria europea per l'occupazione, Marianne Thyssen.

UE - consultazione su formazione e inclusione sociale 

Photo credit: NEC Corporation of America via Foter.com / CC BY

Warrant Group    Igea Banca  Cespim    Euradia  Tecla Studio Gallo

Metro  Edotto   innovazione2 AteneoWeb  Rinnovabili  TechEconomy   Professionisti

Unicom Ati  Anes  Cdo Roma e Lazio   ANA Lazio  PickCenter    Alpha Network    IAI   MET

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.