Export: vola il supporto di SACE-SIMEST alle imprese italiane

Polo SACE-SIMESTIl Polo SACE-SIMEST regista una crescita record nell'attività di supporto a export e internazionalizzazione delle imprese italiane, mobilitando oltre 25 miliardi di euro nel 2017.

Internazionalizzazione - le PMI crescono all’estero con i finanziamenti SIMEST

In un anno in cui l’export italiano ha registrato una crescita del 7,4%, il Polo SACE-SIMEST ha incrementato del 41% rispetto al 2016 il sostegno alle attività di export e internazionalizzazione delle imprese italiane, mobilitando risorse per 25,3 miliardi di euro. Si tratta del livello più alto raggiunto in 40 anni di attività.

Esportare (e incassare) di più è possibile

Sostegno all'export

L’operatività a sostegno delle esportazioni - garanzie su finanziamenti erogati ad acquirenti esteri di beni e servizi italiani e assicurazione dal rischio di mancato pagamento – ha generato il 61% delle risorse complessivamente mobilitate, ovvero 15,4 miliardi di euro, con una crescita del 57% rispetto al 2016.

Tra le destinazioni tradizionali "particolare dinamismo per il Made in Italy" si è registrato negli Stati Uniti, mentre tra le geografie emergenti spiccano Qatar, Russia, Turchia, Arabia Saudita ed Emirati Arabi Uniti. Si sono poi distinti come mercati di frontiera, in Africa Subsahariana, Kenya, Angola e Camerun.

A livello settoriale, i comparti più interessati risultano "il crocieristico e la sua ampia filiera di PMI sub-fornitrici", infrastrutture e costruzioni, elettrico e meccanica strumentale.

Supporto all'internazionalizzazione

Le attività di sostegno dell’internazionalizzazione hanno mobilitato, invece, 3 miliardi di euro, registrando un +130% rispetto al 2016.

Dei fondi mobilitati, il 48% è relativo a garanzie su finanziamenti bancari erogati a imprese italiane per sviluppo internazionale e a protezione degli investimenti esteri, il 20% riguarda cauzioni per gare e commesse internazionali, il 19% è relativo a nuova operatività Push Strategy e il rimanente 13% riguarda finanziamenti agevolati e partecipazioni di capitale gestiti da SIMEST.

SACE-SIMEST: Lombardia prima in Italia con un quarto dell'export

Altre attività del Polo

Nel 2017, spiega il Polo, risultano incrementate anche le risorse mobilitate attraverso le altre attività

  • servizi di assicurazione del credito,
  • cauzioni e rischi della costruzione gestiti,
  • servizi di factoring.

Queste attività hanno complessivamente generato 6,9 miliardi di euro (+2% ripetto al 2016). Particolarmente positiva, si legge nella nota del Polo SACE-SIMEST, la performance delle attività di factoring, che rispetto al 2016 hanno fatto registrare una crescita del 36%. Anche SACE SRV, la società specializzata nel recupero crediti, ha dato il suo contributo in termini di supporto alle imprese recuperando 36 milioni di crediti esteri in favore di oltre 1000 PMI.

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.