PMI e ricerca industriale: aperto fino a febbraio il bando Eurostars

Bando Eurostars: Photocredit: felixioncool da PixabaySono aperti fino al 4 febbraio 2021 i termini per inviare le domande di finanziamento per progetti di ricerca industriale messi in campo dalle PMI europee. I fondi sono quelli del bando Eurostars, il programma che supporta i progetti di ricerca e sviluppo comuni tra le aziende europee. 

> La nuova strategia industriale per l'Europa

Con una dotazione complessiva pluriennale di 1,1 miliardi di euro, Eurostars è un programma congiunto tra il Network Eureka (che comprende 36 stati, non solo UE) e la Commissione europea per lo sviluppo di progetti internazionali di ricerca industriale per lo sviluppo delle PMI europee.

Data la sua origine, Eurostars è quindi finanziato sia con risorse UE (per l’attuale ciclo di programmazione 2014-2020 i fondi provengono dal Programma Horizon 2020) sia con il budget degli Stati aderenti a Eureka.

Il programma si compone di un unico bando contenente diverse scadenze per l’invio delle proposte di finanziamento di progetti congiunti di R&S presentati da almeno due partecipanti provenienti da due differenti paesi aderenti al Programma.

Cosa finanzia Eurostars?

Più nello specifico Eurostars finanzia progetti di ricerca e sviluppo (R&S) innovativi che:

  • Mirano a sviluppare un prodotto, un processo o un servizio destinato al mercato; 
  • Sono condotti in collaborazione da almeno due soggetti di due nazioni diverse, di cui il leader deve essere una PMI innovativa e dove almeno la metà dei costi del progetto deve essere sostenuta da PMI innovativa.

Gli obiettivi generali del programma Eurostars sono:

  • La promozione delle attività transnazionali di ricerca orientate al mercato, in tutti i settori, delle piccole e medie imprese (PMI) che effettuano attività di ricerca, in particolare quelle prive di esperienze precedenti nella ricerca transnazionale che hanno portato all'immissione sul mercato di prodotti, processi e servizi nuovi o potenziati;
  • Il contributo alla realizzazione dello Spazio europeo della ricerca (SER) e al miglioramento dell'accessibilità, dell'efficienza e dell'efficacia dei finanziamenti pubblici a favore delle PMI in Europa, allineando, armonizzando e sincronizzando i meccanismi di finanziamento nazionali.

> Industrial Forum: la Commissione UE cerca esperti tra imprese e non solo

Come partecipare al bando

Dato che il bando è finanziato sia con risorse europee dirette che con i fondi stanziati dai singoli Paesi, le imprese interessate a farsi finanziare un progetto di ricerca industriale devono rispettare sia le regole generali di ingaggio previste da Eurostars che quelle specifiche, predisposte dalle singole autorità nazionali.

Nel caso dell’Italia il cofinanziamento nazionale di questa tornata è pari a 600mila euro ed è garantito dal MIUR.

Sul proprio sito web il MIUR fa sapere che le regole d’ingaggio e la tipologia di finanziamento per la prossima scadenza di Eurostars fissata per il 2021 restano quelle già utilizzate nel bando precedente. Nonostante ciò, è comunque in fase di preparazione l'avviso integrativo nazionale.

I partecipanti italiani interessati devono compilare la domanda nazionale online entro la data di scadenza del bando Eurostars, fissata per il 4 febbraio 2021.

Photocredit: felixioncool da Pixabay

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.