E-commerce: in aumento gli acquisti con dispositivi mobili

mobile-commerce - foto di lululemon athleticaNumeri in crescita per gli acquisti mediante smartphone e tablet: secondo la ricerca 'Mobile Performance Barometer', realizzata dal network europeo di online advertising Zanox, in Europa le transazioni commerciali con dispositivi mobili sono cresciute di oltre il 140% nel passaggio dal 2011 al 2012.

Trasporti: Accenture, i viaggiatori chiedono innovazione

Smartphone - foto di Pays de Montfort en BrocéliandeIl 75% degli utenti dei mezzi pubblici in alcune delle principali città del mondo, ritengono che i biglietti elettronici agevolerebbero i loro spostamenti, mentre il 92% guarda con favore ad un sistema completamente automatizzato che consenta di non portare con sé alcun biglietto. E' quanto rivelato da una ricerca condotta su scala globale da Accenture sul ruolo delle tecnologie per migliorare i servizi in ambito metropolitano.

Pmi: Eurofund, ricerca sulle ristrutturazioni in Europa

DenaroCome affrontano il processo di ristrutturazione le piccole e medie imprese europee? Questa la domanda alla base della ricerca “Restructuring in SMEs in Europe” realizzata dall’Eurofund - European Foundation for the Improvement of Living and Working Conditions - coinvolgendo 85 aziende dell’Ue. La ricerca analizza le opportunità e gli ostacoli incontrati dalle pmi europee durante il processo di ristrutturazione, con l’obiettivo di individuare migliori strategie a sostegno delle aziende e della loro competitività.

Presidente Commercialisti, un professionista autorevole ascoltato dal governo per lo sviluppo del Paese

Notaio LauriniLa farsa delle elezioni del nuovo presidente nazionale dei Commercialisti è più o meno nota nella categoria. I due contendenti hanno innescato una vicenda giudiziale e il ministero ha nominato in successione due commissari, proprio ieri l'ultimo, addirittura un notaio, Giancarlo Laurini. Non entriamo però nel merito della contesa né sulla opportunità dei provvedimenti ministeriali. Quello che interessa, invece, è evidenziare l'obiettivo che la categoria si deve prefiggere, legato non solo ai bisogni dei professionisti che vi appartengono, ma anche a quelli del Paese.

Aiuti di Stato: Bruxelles lancia dibattito sulla valutazione dei sussidi pubblici

EuroVa avanti l'impegno della Commissione europea per migliorare le norme sugli aiuti di Stato: dopo la comunicazione del maggio 2012 State Aid Modernisation (SAM), la DG Concorrenza pubblica ora un documento di lavoro sul ruolo che i processi di valutazione degli aiuti di Stato possono rivestire nel migliorare la qualità della spesa pubblica dei paesi Ue e nell'evitare distorsioni della concorrenza.

Appalto da 30 milioni di euro per gestire CORDIS, l'informazione UE sulla Ricerca e Sviluppo

Notebook - foto di margot.trudellSembra un buon affare il bando dell'Ufficio delle pubblicazioni dell'Unione europea per la gestione di servizi di divulgazione, editoriali e web, in particolare del sito CORDIS, il portale dedicato all'informazione in materia di ricerca e sviluppo. Per partecipare alla gara – suddivisa in sei lotti – c'è tempo fino al 21 maggio 2013. La durata del contratto è di 54 mesi e si tratta quindi di circa 7 milioni di euro l'anno di spesa per un sito in 6 lingue.

Mipaaf: il rapporto sul Fondo per lo sviluppo dell'imprenditoria giovanile in agricoltura

Agricoltura - foto di Hop-FrogIl Ministero delle Politiche agricole pubblica il rapporto sullo stato di attuazione, al 31 dicembre 2012, del Fondo per lo sviluppo dell'imprenditoria giovanile in agricoltura. Il campo d'azione dello strumento, istituito dalla legge n. 296 del 27 dicembre 2006, è stato allargato con la legge n. 244/2007 (legge finanziaria 2008) alla promozione del ricambio generazionale e allo sviluppo delle imprese giovanili anche nel settore della pesca.

Credito: dubbi sulla fattibilità del veicolo finanziario per le imprese

Mario Comana fonte LuissUna bella idea che potrebbe restare tale. Il veicolo finanziario per le imprese, il fondo dei fondi lanciato dalle pagine del Sole 24 Ore dal suo direttore Roberto Napoletano, lo scorso 14 aprile, rischia di tramutarsi in un'idea futuribile e di difficile realizzazione, almeno nel breve periodo. Nonostante l'endorsement del presidente dell'Abi Antonio Patuelli - espresso in un'intervista pubblicata due giorni dopo sempre dall'organo di stampa vicino a Confindustria, da quello che FASI.biz ha potuto apprendere, la proposta viene valutata con una certa cautela dalle realtà chiamate in causa: la stessa Abi, per l'appunto, Bankitalia e la Cassa Depositi e Prestiti.

Una vera riforma per la gestione efficiente degli incentivi allo sviluppo

Corrado Passera - foto di Niccolò CarantiIl recente intervento del vicedirettore generale della Banca d'Italia Fabio Panetta ad un convegno, dove ha dichiarato che gli incentivi erogati in 15 anni nel Mezzogiorno hanno avuto un effetto modesto, è l'occasione per alcune considerazioni sulla legge 488/92 - la regina delle agevolazioni alle imprese per oltre un decennio - e per esprimere un paio di suggerimenti sulla profonda riforma della materia di cui il Paese ha bisogno, soprattutto quando urge impiegare le risorse Ue 2007-2013, si sta negoziando la nuova programmazione finanziaria 2014-2020 e questi fondi avranno un ruolo sempre più importante vista la scarsità di mezzi a cui il Paese può ormai ricorrere.

Marcegaglia presidente BusinessEurope è un segnale importante per l'Italia

Emma Marcegaglia - foto di Giuseppe NicoloroBusinessEurope è l'organizzazione che riunisce tutte le associazioni industriali europee, in sostanza una “Confindustria” targata Ue. La nomina di Emma Marcegaglia alla sua guida è una buona notizia, che va contro il disinteresse - o quantomeno la trascuratezza - che gli italiani generalmente hanno verso l'Europa. Quando bisogna contare nell'Unione, si sa, l'Italia viene sempre dopo Francia, Germania e Gran Bretagna, e questo significa anche meno finanziamenti per le organizzazioni italiane che chiedono i contributi Ue per sviluppare i loro progetti, nonostante il nostro paese sia quello che in genere produce il maggior numero di richieste.

PAC: Report Ue sui pagamenti diretti erogati agli agricoltori nel 2011

AgricolturaLa Commissione europea pubblica la sua relazione annuale sulla distribuzione globale dei pagamenti diretti, per Stato membro, erogati nel 2011 alle imprese nell'ambito della Politica agricola comune. E rivela che gli aiuti diretti non sono ancora equamente distribuiti tra i beneficiari: in media, l'80% degli agricoltori riceve circa il 20% dei pagamenti (ma con importanti differenze tra i paesi Ue). Un dato in linea con le caratteristiche storiche del sostegno della Pac, che l'Esecutivo comunitario vorrebbe modificare con le sue proposte di riforma per il periodo 2014-2020.

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.