I contributi a fondo perduto non esistono

Andrea GalloColoro che prevedono, non hanno conoscenza.

Konrad Lorenz, Nobel per la medicina, disse che "Ogni uomo ha un campo di conoscenza sempre più ristretto nel quale egli deve essere esperto per poter competere con le altre persone. Lo specialista conosce sempre più cose su sempre meno argomenti e alla fine conosce tutto di niente."
Una conoscenza troppo specialistica forse non porta all'ignoranza ma sicuro non permette di considerare e risolvere il problema nel suo insieme.

Efficienza energetica: i finanziamenti UE non si basano sul rapporto costi-benefici

Efficienza energeticaLa spesa dell’UE per l’efficienza energetica degli edifici non è guidata da una logica basata sul rapporto costi-benefici, sostiene la Corte dei conti europea. E così, i progetti finanziati dall’UE non puntano ancora a conseguire il maggior risparmio energetico possibile per ogni euro investito. 

> Cosa prevede il Green Deal europeo

La rappresentazione del valore e il bilancio integrato

La corretta rappresentazione dell’impatto che le attività aziendali hanno sul sistema degli stakeholders può concorrere ad incrementarne il valore?

Sviluppo sostenibile – crescono gli investimenti green delle imprese

Alcuni consigli non richiesti alla Commissione Colao

Contributo Finco - Opinione Commissione Colao Saranno necessari almeno due anni di liberazione da fisco e burocrazia perché le imprese che sopravvivranno alla quarta recessione dal 2007 possano dedicarsi  – senza la solita defatigante zavorra – agli aspetti produttivi e commerciali. Senza imprese in grado di lavorare e di stare sul mercato il Paese non va da nessuna parte ed è bene si abbia certezza di ciò. Non è scritto per “decreto divino" che l’Italia debba restare nel novero dei Paesi avanzati del nostro pianeta.

Cosa ci sarà nel decreto aprile

PoliMi: agricoltura 4.0 in Italia vale 450 milioni di euro

PoliMi: agricoltura 4.0 vale 450 mln in ItaliaTra tecnologie che migliorano la qualità e la sostenibilità delle coltivazioni, soluzioni per la competitività delle aziende e innovazioni per la tracciabilità dei prodotti, il digitale si fa sempre più strada nel settore agroalimentare italiano.

Agricoltura 4.0: da GPS a droni, un business da 400 milioni di euro

Le proposte di Assocamerestero per sostenere l’export

Le proposte di Assocamerestero per l'export: Photocredit: Eleonora Attolini da Pixabay Tutelare l’export italiano è indispensabile per garantire una ripresa economica e limitare i danni causati dalla pandemia. Per sostenere l'internazionalizzazione delle imprese in un mondo segnato dal Coronavirus, scendono in campo anche le Camere di commercio italiane all’estero (CCIE). Ecco cosa propongono.

Coronavirus: cosa prevede il decreto Cura Italia per l'export

Le proposte di Banca d'Italia per il superamento della crisi Covid-19

Coronavirus: Studio Banca d'Italia per sostenere le imprese Photocredit: Free-Photos da PixabayMentre entrano in azione le garanzie pubbliche per garantire la liquidità delle imprese nell'immediato, Bankitalia guarda già al medio periodo e individua tre misure per assicurare una migliore sostenibilità finanziaria dell’impresa, da adottarsi prima che le banche smettano di beneficiare delle garanzie pubbliche.

> Guida al Fondo di garanzia PMI

Dopo il coronavirus: l’Europa punti su clima e green economy

Green economyDi fronte alla più grande sfida che l'Europa si è trovata di fronte in tempo di pace, 180 leader politici, dirigenti, sindacati e ONG chiedono di ripartire col piede giusto, puntando cioè sul green.

L’emergenza coronavirus mette alla prova Green Deal e politiche climatiche UE

Coronavirus: la dignità per ricostruire

Andrea GalloErrare è umano, sbagliando si impara, si progredisce sapendo riconoscere gli errori e correggendoli. È inevitabile, è evidente, purtroppo non a tutti. Gli errori però, quando si ripetono uguali e frequenti, diventano vizi, diabolici.

Le partite Iva contro l'emergenza economica da Coronavirus

Luigi TroianiIn pochi giorni siamo passati dalla difficoltà di interpretazione e traduzione del DL 18 "Curaitalia", quindi dalle ceneri di un decreto di difficile digeribilità e non comune complessità, alla brace del DL 23, "Liquidità".

Coronavirus: da CRPM tre scenari su politica coesione e bilancio UE 2021-2027

Studio CRPM futuro politica coesione tra Coronavirus e negoziati MFF: Photocredit: Gerd Altmann da PixabayQuali implicazioni avrà un ritardo dell’approvazione del nuovo quadro pluriennale europeo 2021-2027 per la politica di coesione, alla luce del Coronavirus? Se lo domanda un nuovo studio della CRPM che ipotizza tre scenari e consiglia di estendere di un anno l’attuale quadro di programmazione (2014-2020) per evitare di interrompere gli investimenti assicurati dai fondi UE.

MES, SURE e BEI: cosa prevede l’accordo raggiunto all’Eurogruppo

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.