Lazio: approvato il regolamento per la concessione di contributi nel settore della pesca

Peschereccio - Foto di Twice25 & Rinina25Con Regolamento regionale n. 3 del 10 maggio 2010 sono state approvate le disposizioni attuative della Legge regionale 4/2008, relativa alla concessione di contributi per le attività di pesca e di acquacoltura, sulla cui base la Regione emetterà specifici bandi. Il regolamento è operativo a partire dal 29 maggio 2010.

I contributi sono concessi per:

  • salvaguardia e sviluppo delle risorse acquatiche;
  • realizzazione di progetti pilota per l'acquisizione e la diffusione di nuove conoscenze tecniche;
  • assistenza tecnica;
  • promozione e pubblicità dei prodotti della filiera ittica;
  • investimenti per la trasformazione e la commercializzazione di prodotti ittici e per l'ammodernamento delle imprese;
  • investimenti relativi ai posti di pesca, luoghi di sbarco e ripari;
  • ammodernamento delle strutture per le attività di pesca nelle acque interne;
  • investimenti nell'acquacoltura, per migliorare di condizioni di salute e lavoro dell'uomo e degli animali e per ridurre l'impatto sull'ambiente;
  • misure socioeconomiche per la riconversione e l'aggiornamento professionali e per la diversificazione delle attività produttive;
  • incentivi alle attività di pescaturismo e ittiturismo;
  • sostegno all'occupazione nel settore della pesca e dell'acquacoltura;
  • promozione della cooperazione, dell'associazionismo e delle attività in favore dei lavoratori dipendenti.

Le intensità massime dei contributi sono quelle stabilite dal Programa operativo per la pesca - FEP 2007/2013.

Per la loro concessione è prevista l'istituzione di appositi bandi pubblici.

Regolamento regionale n. 3 del 10 maggio 2010 - BUR n. 20 del 28 maggio 2010 p. 4

Programma operativo per il settore pesca in Italia (bozza gennaio 2009)

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.