Emilia-Romagna: contributi agli agricoltori per le malattie delle piante - L.R. 6/2010

Plant - Foto di MigasLa Regione ha approvato la Legge regionale n. 6 del 23 luglio 2010 che prevede l'attivazione di misure di intervento a favore delle piccole e medie imprese agricole per la prevenzione e l'eradicazione di fitopatie ed infestazioni parassitarie. La disciplina, che sostituisce la precedente legge 15/1999, mira a compensare le perdite subite dagli agricoltori a causa di malattie delle produzioni vegetali.

Le misure a favore degli agricoltori possono essere attivate solo in presenza di un programma pubblico di prevenzione, controllo o eradicazione di fitopatie e/o infestazioni parassitarie.

Le PMI agricole, a loro volta, possono accedere agli aiuti solo dopo aver ottemperato alle prescrizioni di abbattimento/distruzione delle colture infette stabilite dalla struttura regionale competente in materia fitosanitaria.

I criteri e le modalità per la concessione dei contributi, così come i relativi importi e stanziamenti, saranno determinati dalla Giunta regionale; in ogni caso la legge precisa che l'aiuto non potrà superare il 100% della perdita subita, commisurata al valore di mercato delle colture distrutte.

Inoltre la Legge stabilisce che i beneficiari di questi interventi non potranno accedere ad altri contributi pubblici erogati per la medesima finalità.

Legge regionale n. 6 del 23 luglio 2010 - BUR n. 93 del 23.07.2010

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.