Piemonte: interventi urgenti per lo sviluppo delle attività produttive - LR 19-2010

Piemonte Con la Legge regionale n. 19 del 3 agosto 2010 la Regione ha approvato una serie di interventi urgenti per lo sviluppo delle attività produttive. Le iniziative sono riguardano principalmente le imprese e i centri di assistenza agricola (CAA), che potranno usufruire di agevolazioni sull'imposta regionale sulle attività produttive (IRAP) e svolgere servizi aggiuntivi.

A decorrere dal 1° gennaio 2011, l'applicazione dell'IRAP risulta diminuita dello 0,92% per le attività economiche che operano esclusivamente in comuni montani e non montani ad alta marginalità.

I soggetti passivi del settore privato, di cui all'articolo 3 del decreto legislativo 15 dicembre 1997, n. 446, che incrementeranno nei tre anni di imposta successivi a quelli in corso al 31 dicembre 2010 il numero dei lavoratori assunti con contratto a tempo indeterminato, potranno dedurre un importo forfetario di 15.000 euro per ogni nuovo lavoratore assunto, a partire dall'anno di assunzione e fino al terzo anno compiuto.

Inoltre, la somma deducibile ai fini IRAP sarà raddoppiata se l'assunzione a tempo indeterminato riguarda un lavoratore ultracinquantenne. L'importo deducibile non puootràcomunque superare il costo del singolo dipendente.

La legge prevede inoltre un aiuto regionale per la copertura dei costi di fideiussione, a garanzia di anticipi su contributi nel settore della produzione dei prodotti agricoli oggetto di programmi regionali. La spesa prevista per tale intervento ammonta a:

  • 700.000 euro per l'anno finanziario 2010,
  • 500.000 euro per l'anno finanziario 2011.

Ai centri di assistenza agricola (CAA), istituiti con il decreto legislativo 27 maggio 1999, n. 165, potranno essere affidati, a seguito della stipulazione di una convenzione, servizi relativi a:

  • a) tenuta, comprensiva della conservazione e dell'aggiornamento, dei fascicoli delle aziende agricole,
  • b) imputazione dei dati sul Sistema informativo agricolo piemontese (SIAP).

La spesa prevista per tale intervento ammonta a 2.000.000 di euro per il triennio 2010-2012 .

Infine, il piano finanziario indicativo del Programma di sviluppo rurale 2007-2013, adottato con la Legge finanziaria per l'anno 2007, sarà sostituito dalla tabella finanziaria relativa alla spesa pubblica totale cofinanziata da:

  • il Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale (FEASR),
  • i finanziamenti nazionali integrativi.

Legge regionale n. 19-2010

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.