Aiuti di Stato alla cantieristica navale: la nuova disciplina comunitaria 2012-2013

Cantiere navale - foto di Dr.Conati“E' essenziale incoraggiare l’innovazione nella costruzione navale per favorire la competitività di questa industria”. Queste le parole del vicepresidente e Commissario per la concorrenza, Joaquin Almunia, quando, lo scorso dicembre, ha annunciato l'adozione, da parte della Commissione Europea, di una revisione delle norme per la valutazione degli aiuti di stato nel settore della cantieristica, in vigore dal primo gennaio 2012, fino al 31 dicembre 2013.

Accesso fondi Ue: dal 2013 si attua regolamento n. 966/2012

Fondi Ue

Pubblicato in Gazzetta ufficiale dell'Unione europea il regolamento n. 966/2012. Testo che rivede le regole finanziarie da applicare al bilancio generale dell'Ue, introducendo alcune novità in termini di accesso ai finanziamenti e ai fondi comunitari. Il regolamento, che entrerà in vigore a partire dal 1 gennaio 2013, punta a semplificare le procedure per richiedere e accedere ai fondi Ue, sulla base di tre principi basilari: economia, efficienza ed efficacia.

I Fondi Strutturali 2007-2013

I principali strumenti e finanziamenti di attuazione della programmazione finanziaria europea per lo sviluppo sono provvisti dai Fondi Strutturali, regolati da appositi regolamenti che la Commissione Europea emana e a cui gli Stati membri devono attenersi nella definizione delle politiche di aiuto.

Regolamento UE 1312-2011: ottimizzare le risorse del FEASR

Campo - foto di DorisAntonyApprovato un Regolamento comunitario per migliorare l'uso dei finanziamenti del Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale (FEASR). Le nuove disposizioni modificano il precedente Regolamento n. 1698/2005, al fine di supportare gli Stati membri che si trovano, o rischiano di trovarsi, in gravi difficoltà in termini di stabilità finanziaria.

LIFE+ (2007-2013)

Life+ è lo strumento finanziario unico europeo in materia di ambiente istituito con regolamento n. 614 del 23 maggio 2007 con cui si semplificano e consolidano le procedure di gestione degli strumenti esistenti in materia di ambiente. Con un budget di circa euro 2.143mln, ha l'obiettivo generale di:

  • contribuire alla formulazione, all’attuazione, all’aggiornamento e allo sviluppo della politica e della legislazione comunitaria in materia ambientale al fine di promuovere uno sviluppo sostenibile.
  • favorire l’attuazione del Sesto Programma di azione per l’Ambiente (2002-2012).

Marco Polo II

Il programma è volto a ridurre la congestione stradale, a migliorare le prestazioni ambientali del sistema di trasporto e a potenziare il trasporto intermodale, contribuendo in tal modo ad un sistema di trasporti efficace e sostenibile che dia valore aggiunto all’Unione europea, senza conseguenze negative per la coesione economica, sociale o territoriale.

BEI: supporto finanziario agli obiettivi dell'Europa

BEI - Foto di ZinnekeIstituita nel 1958 dal trattato di Roma, la Banca europea per gli investimenti (BEI) è l'istituto di credito a lungo termine dell'Unione europea che concede prestiti al settore pubblico e privato per finanziare progetti atti a sostenere e realizzare gli obiettivi politici dell'UE.

Cooperazione Italia - Israele per la ricerca e lo sviluppo industriale, scientifico e tecnologico

Accordo - immagine di ChrklI Governi d'Italia e di Israele hanno stipulato un accordo per promuovere e incoraggiare lo sviluppo della cooperazione nel campo della ricerca e dello sviluppo industriale, scientifico e tecnologico, nei settori di mutuo interesse e su base paritaria.

Fondo europeo per l'integrazione di cittadini di paesi terzi 2007-2013 – Italia

La Commissione ha adottato il programma pluriennale 2007-2013 per l'Italia relativo al Fondo europeo per l'integrazione di cittadini di paesi terzi, con un contributo comunitario stimato a 96 milioni di euro, insieme ai due primi programmi annuali 2007-2008. Si tratta dell'adozione del primo programma pluriennale di attuazione del Fondo europeo per l'integrazione.

UE: prolungato il Quadro di riferimento temporaneo - Qrt contro la crisi

Euro - European commission creditProlungati fino al 31 dicembre 2011 gli aiuti previsti dal Quadro di riferimento temporaneo (Qrt), introdotto nel 2008 per rispondere alla crisi economica e finanziaria. Il Qrt prevede una serie di misure volte a supportare la ristrutturazione delle banche e delle imprese europee, garantendo un accesso sicuro e costante al credito.

Il Programma europeo di aiuti alimentari 2011

Unione europea - European commission creditStanziati 500 milioni di euro per il Programma europeo di aiuti alimentari 2011. Il Programma, gestito dalle Organizzazioni comuni dei mercati agricoli (OCM), prevede la distribuzione di derrate alimentari alle persone fisiche indigenti (singoli e nuclei familiari) che si trovano in situazioni socio-economiche precarie.

Pagina 1 di 4

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.