Fondo europeo per i rimpatri 2008-2013 - Italia

La Commissione ha adottato il programma pluriennale 2008-2013 per l’Italia a titolo del Fondo europeo per i rimpatri, per un importo stimato di 71 milioni di euro, insieme con il primo programma annuale (2008). Si trattadell'adozione del primo programma pluriennale di attuazione del Fondo europeo per i rimpatri.

Il Fondo europeo per i rimpatri è uno dei quattro strumenti finanziari del programma generale "Solidarietà e gestione dei flussi migratori", che promuove l’equa ripartizione tra gli Stati membri delle responsabilità sorte con l’introduzione della gestione integrata delle frontiere esterne e l'attuazione di politiche comuni in materia d'asilo e d'immigrazione. Gli altri tre strumenti sono il Fondo europeo per l'integrazione di cittadini di paesi terzi, il Fondo per le frontiere esterne e il Fondo europeo per i rifugiati.

L'obiettivo e quello di migliorare la gestione dei rimpatri in tutte le sue dimensioni sulla base del principio della gestione integrata dei rimpatri, con una preferenza per i rimpatri volontari e al fine di favorire un'applicazione equa ed efficace di norme comuni in materia di rimpatrio.

Il bilancio generale del Fondo per il periodo 2008-2013 è pari a 676 milioni di euro, così suddivisi:

  • 632,9 milioni di euro distribuiti tra gli Stati membri secondo criteri oggettivi, ossia in base al numero dei cittadini di paesi terzi che sono o sono stati soggetti a misure di rimpatrio;
  • 43,1 milioni di euro (il 7% delle risorse totali annue per ogni anno a partire dal 2009) gestiti direttamente dalla Commissione e destinati ad azioni comunitarie.

Le priorità strategiche del Fondo sono:

  1. sviluppo di un approccio strategico per la gestione dei rimpatri;
  2. cooperazione tra gli Stati membri nella gestione dei rimpatri;
  3. strumenti innovativi specifici (inter)nazionali per la gestione dei rimpatri;
  4. sostegno alle norme e alle migliori pratiche comunitarie sulla gestione dei rimpatri.
L’Italia ha scelto di attuare tutte e quattro le suddette misure.
(Fonte: Fondo europeo per i rimpatri 2008-2013 - Italia)

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.