Solidarietà e Gestione dei flussi migratori – Programma Quadro (2007-2013)

Il Programma quadro (2007 – 2013), istituito con decisione del Consiglio e del Parlamento Europeo (COM 2005-123) il 6 Aprile 2005, mira ad agevolare una ripartizione più equa delle responsabilità e degli oneri finanziari fra gli Stati membri in materia di asilo e immigrazione e di gestione integrata delle frontiere esterne dell'Unione.

Obiettivi
Il Programma mira a sostenere l’evoluzione e l’attuazione della strategia comune dell’UE in materia di gestione dei flussi migratori; in particolare supporta:

  • gli Stati membri nell’applicazione dell’acquis di Schengen e nella creazione di un sistema comune integrato di gestione delle frontiere europee;
  • gli Stati membri nello sviluppo di una politica comune in materia di rimpatrio, come prevede il programma europeo d’azione in materia istituito nel 2002;
  • lo sviluppo di una politica comune in materia d’immigrazione capace di rispondere alla questione pluridimensionale dell’integrazione dei cittadini provenienti da paesi terzi;
  • gli sforzi degli Stati membri nell’attuazione di una politica comune ed equilibrata in materia di accoglienza dei rifugiati e degli sfollati.
Azioni
Il programma quadro è composto da quattro strumenti separati corrispondenti a ciascuno dei quattro ambiti d’azione:
  1. the External Borders Fund (attivo dal 1 Gennaio 2007);
  2. the Integration Fund (attivo dal 1 Gennaio 2007);
  3. the Return Fund (attivo dal 1 Gennaio 2008);
  4. the European Refugee Fund, (attivo dal 1 Gennaio 2008).

Beneficiari
Autorità locali, regionali e nazionali degli Stati dell’UE e ONG registrate negli Stati dell’UE

Per maggiori informazioni consultare il sito della Commissione Europea-DG Giustizia, Libertà e Sicurezza.

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.