ICI – Strumento per la cooperazione con i Paesi industrializzati (2007-2013)

Lo Strumento per la cooperazione con i Paesi industrializzati (ICI), istituito con Regolamento (CE) n. 1934/2006, promuove la cooperazione economica, tecnica e scientifica tra l’UE e i paesi terzi industrializzati e ad alto reddito.

I paesi terzi beneficiari sono:

  • i Paesi che non fanno parte dell’OCSE: Stati Uniti, Giappone, Canada, Repubblica di Corea , Australia, Nouva Zelanda;
  • nuovi Paesi e territori industrializzati dell’Asia: Brunei, Hong Kong, Macao, Singapore e Taipei;
  • Paesi membri del Consiglio di cooperazione del Golfo (GCC): Kuwait, Qatar, Emirati Arabi Uniti, Bahrain e Arabia Saudita.

Oltre ai paesi espressamente indicati come beneficiari, la Commissione Europea può decidere di ammettere al Programma altri Stati, qualora il progetto da realizzare abbia carattere transfrontaliero o regionale e sia diretto ad incoraggiare la cooperazione transnazionale.

Obiettivi
Lo Strumento per la cooperazione con i Paesi industrializzati persegue i seguenti obiettivi:

  • incentivare progetti e accordi di collaborazione economica e scientifica tra i paesi industrializzati e l’UE;
  • promuovere lo sviluppo del dialogo politico e il trasferimento di competenze in materia politica, economica e sociale sia alle Istituzioni che ai cittadini;
  • promuovere una migliore comprensione delle Istituzioni, delle politiche dell’UE;
  • influenzare positivamente la percezione degli individui e delle organizzazioni pubbliche e private dei paesi partner sull’UE;
  • stimolare il commercio bilaterale, il flusso di investimenti e la cooperazione in material doganale tra l’UE e i paesi partner.

Azioni
Lo strumento finanziario supporta le misure per la cooperazione concernenti in particolare i seguenti settori:

  1. Promozione di partenariati tra soggetti economici, accademici e scientifici
  2. Sviluppo dei legami tra persone, dei programmi di formazione ed istruzione
  3. Realizzazione di progetti in materia di ricerca, scienza e tecnologia, ed ambiente
  4. Sostegno ad azioni specifiche come progetti pilota, studi, lavori di ricerca

Beneficiari
Persone giuridiche.

Per maggiori informazioni consultare il sito della Commissione Europea-DG Relazioni Esterne

 

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.