Programma operativo INTERREG IVA Francia-Svizzera 2007 - 2013

Il programma operativo di cooperazione transfrontaliera INTERREG IVA Francia-Svizzera per il periodo 2007-2013 rientra nell'obiettivo comunitario "Cooperazione territoriale europea" ed è dotato di risorse per circa 90 milioni di euro. Il finanziamento della Comunità per il tramite del Fondo europeo di sviluppo regionale (FESR) ammonta a circa 55 milioni di euro, pari a circa lo 0,6% dell'investimento totale dell’UE a titolo dell'obiettivo Cooperazione territoriale europea nel contesto della politica di coesione 2007-2013.

Il programma interessa i dipartimenti del Doubs, del Jura, del Territorio di Belfort, dell'Ain e dell'Alta Savoia in Francia e i cantoni di Berna, Jura, Neuchâtel, Vaud, Ginevra, Vallese in Svizzera.
Possono partecipare al programma in quanto zone limitrofe e beneficiare fino al 20% del contributo del FESR, anche i dipartimenti del Haut-Rhin, della Côte d'Or, della Saône et Loire, della Haute-Saône, del Rhône, dell'Isère e della Savoia in Francia e il cantone di Fribourg in Svizzera.

L'obiettivo generale del programma è di contribuire a uno sviluppo equilibrato dello spazio di cooperazione franco-svizzero tale da produrre in modo innovativo e efficace un valore aggiunto d'ordine economico, sociale e ambientale. Questo obiettivo intende sostenere cooperazioni suscettibili di rafforzare la capacità d'innovazione transfrontaliera e di inserire lo sviluppo dello spazio di cooperazione in una dinamica di sviluppo sostenibile.

Si prevede che la realizzazione di questo programma di cooperazione transfrontaliera consenta:

  • di migliorare la competitività delle regioni frontaliere e dei loro attori riservando un'attenzione particolare alla creazione di valore aggiunto e di posti di lavoro;
  • di promuovere la gestione e lo sviluppo sostenibile dei territori assicurando una migliore gestione della mobilità e dell'ambiente;
  • di favorire l'accesso a servizi di qualità indispensabili per migliorare l'attrattiva dei territori e assicurare una gestione efficace degli stanziamenti europei per l'attuazione, il follow-up e la comunicazione del programma e dei progetti.

Il programma si articola in quattro priorità:

Priorità 1 : Economia, innovazione, formazione [circa 33,5% dell'investimento totale]

Questa priorità intende:

  • sviluppare condizioni favorevoli alla costituzione e al buon funzionamento di sistemi di produzione transfrontalieri che contribuiscano alla crescita economica e alla creazione di posti di lavoro;
  • incoraggiare i partenariati tra le imprese e gli organismi di ricerca;
  • sviluppare servizi specifici di accesso all'occupazione;
  • rafforzare la mobilità transfrontaliera delle risorse umane e la fluidità del mercato del lavoro nonché adattare le qualifiche alle evoluzioni delle professioni.

Priorità 2: Gestione del territorio, trasporti, ambiente [circa 41% dell'investimento totale]

Tre sono gli obiettivi principali di qiuesta priorità:

  1. lo sviluppo coordinato della gestione,
  2. la migliore organizzazione della mobilità,
  3. la tutela e la valorizzazione delle risorse del patrimonio naturale e paesaggistico.

Priorità 3: Qualità della vita, attrattività, servizi [circa 21% dell’investimento totale]

Con questa priorità si intende migliorare la qualità e l'accessibilità dei servizi, diversificare e ampliare la cerchia degli utilizzatori delle tecnologie dell'informazione e della comunicazione (TIC), sviluppare e promuovere un'offerta transfrontaliera in materia di turismo, cultura e tempo libero nonché incoraggiare le collaborazioni transfrontaliere in materia di previsione dei rischi naturali, sanitari, ambientali e industriali.

Priorità 4: Assistenza tecnica [circa 4,5% dell’investimento totale]

Nell'ambito di questa priorità è previsto un sostegno per la realizzazione di un sistema di gestione, di follow-up e di controllo efficace per la valutazione del programma e dei progetti nonché per la comunicazione e le azioni di pubblicità legate al programma. 

Ripartizione degli stanziamenti per priorità (in euro):

Priorità

Cofinanzia-mento

UE

Partecipazione pubblica nazionale

Partecipazione Confederazione elvetica

Partecipa-zione dei cantoni elvetici

Costo complessivo

1. Economia, innovazione, formazione


18 112 211


9 056 105

 

 


30 187 018

2. Gestione del territorio, trasporti, ambiente


22 252 146


12 238 680

 

 


37 086 910

3. Qualità della vita, attrattività, servizi

11 384 819

4 648 801

 

 

18 974 698

4. Assistenza tecnica

3 303 139

660 628

 

 

3 963 767

Totale

55 052 315

26 604 214

6 000 000

7 200 000

90 212 393

(Fonte: Europe Press Releases)

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.