Banca Mondiale

Banca MondialeCreata sotto il nome di Banca Internazionale per la Ricostruzione e lo Sviluppo il 27 dicembre 1945 per aiutare Europa e Giappone nella loro rinascita dopo la seconda guerra mondiale, la Banca Mondiale ha oggi l'obiettivo di contrastare la povertà attraverso l'erogazione di aiuti e finanziamenti destinati a progetti di sviluppo nei Paesi in difficoltà.

Dal 2007 il gruppo si compone di 5 istituzioni:

  • Banca Internazionale di Ricostruzione e di Sviluppo (International Bank for Reconstruction and Development – IBRD), che emette prestiti a favore dei governi dei Paesi a medio reddito e a basso reddito con “merito di credito”,
  • Agenzia Internazionale per lo Sviluppo (International Development Association – IDA), che emette prestiti a interessi zero (credits) e donazioni ai governi dei Paesi più poveri;
  • Società Finanziaria Internazionale (International Finance Corporation – IFC), che si occupa dello sviluppo del settore privato e sostiene i PVS attraverso finanziamento e cofinanziamento di investimenti, mobilitazione di capitale e servizi di consulenza;
  • Agenzia Multilaterale per la Garanzia degli Investimenti (Multilateral Investment Guarantee Agency – MIGA), che promuove investimenti diretti esteri nei PVS con garanzie a copertura del rischio politico a favore di investitori e prestatori;
  • Centro Internazionale per la Risoluzione delle Controversie in materia di investimenti (International Centre for Settlement of Investments Desputes – ICSID), che eroga servizi di conciliazione e arbitrato in caso di dispute su investimenti internazionali.

Il presidente della Banca Mondiale è nominato dal governo degli Stati Uniti (maggior azionista della Banca) per un periodo di 5 anni, rinnovabile dal consiglio di amministrazione.

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.