Bilancio UE

Bilancio UEIl bilancio annuale dell'Unione europea dipende dal Quadro finanziario pluriennale (QFP), che fissa gli importi massimi annui che l’UE può spendere nei vari settori d’intervento in un determinato periodo (generalmente 7 anni). 

Il bilancio dell'UE viene speso nei settori in cui ha senso mettere in comune le risorse per ottenere risultati a favore di tutta l'Europa, ad esempio:

  • migliorare le reti di trasporto, dell'energia e delle comunicazioni fra i paesi dell’UE;
  • proteggere l’ambiente a livello europeo;
  • rendere l’economia europea più competitiva a livello mondiale;
  • aiutare gli scienziati e i ricercatori europei a collaborare a livello transfrontaliero.

La parte principale del bilancio sostiene la crescita e l'occupazione. Un’altra percentuale significativa va all’agricoltura e allo sviluppo rurale.

Il bilancio annuale, al quale si applicano i massimali definiti nel QFP, viene proposto dalla Commissione europea. I governi dei Paesi membri (mediante il Consiglio dell'UE) e il Parlamento europeo approvano la proposta, che diventa il bilancio dell'anno successivo.

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.