Venture Capital

Venture Capital - Photo credit: Nazir Amin via Foter.com / CC BY-SAIl venture capital è l'attività di investimento nel capitale di rischio di imprese non quotate, con l’obiettivo della valorizzazione dell’impresa oggetto dell’investimento, ai fini della sua dismissione entro un periodo di medio-lungo termine.

L’attività di venture capital è utilizzato per avviare nuove imprese e per sviluppare imprese già esistenti e si concentra sugli investimenti nelle prime fasi del ciclo imprenditoriale, particolarmente delicate e rischiose.

A seconda delle fasi del ciclo di vita dell’azienda, si distinguono:

Seed financing: finanziamento dell’idea, qualora l’investitore in capitale di rischio intervenga già nella fase di sperimentazione, quando ancora non esiste un prodotto, bensì un’idea o un’invenzione.

Startup financing: intervento nella fase di avvio dell’attività produttiva, quando ancora deve essere dimostrata la validità commerciale del prodotto/servizio.

Expansion financing: operazione volta allo sviluppo di società che hanno già raggiunto un certo grado di maturità, operative e con la produzione già avviata, attraverso l’aumento o la diversificazione diretta della capacità produttiva (sviluppo per vie interne), l’acquisizione di altre aziende o rami di azienda (sviluppo per vie esterne), oppure l’integrazione con altre attività imprenditoriali.

Photo credit: Nazir Amin via Foter.com / CC BY-SA

  • UE: ok al nuovo regolamento per i fondi di venture capital e per l'imprenditoria sociale

    EuroVia libera alle nuove norme comunitarie sul capitale di rischio e sui fondi destinati all'imprenditoria sociale. I due regolamenti, adottati oggi dal Consiglio, introducono regole comuni per i gestori dei fondi di venture capital (EuVECA) e dei fondi per l'imprenditorialità sociale (EuSEF), con l'obiettivo di favorire la crescita delle piccole e medie imprese e la creazione di posti di lavoro e di migliorare l'accesso ai finanziamenti per le Pmi.

  • Al convegno annuale Aifi il punto su Private equity e Venture capital

    Convegno Aifi - fonte: AifiLa raccolta di nuovi capitali aumenta, ma non abbastanza e troppo lentamente, e gli investimenti sono in calo. E' questa, in estrema sintesi, la conclusione dell'analisi presentata dall'Aifi, l'Associazione Italiana del Private equity e Venture capital, il 18 marzo a Milano, durante il convegno annuale dell'organizzazione, cui hanno partecipato anche i ministri del Lavoro e dello Sviluppo economico, Elsa Fornero e Corrado Passera.

  • Fondi Venture Capital - FVC: via libera agli incentivi fiscali

    ImpresaAttivi da oggi gli incentivi fiscali a favore di chi investe in Fondi per il Venture capital (FVG), previsti dall'articolo 31 del decreto-legge 98/2011. In base al decreto ministeriale del 21 dicembre 2012, pubblicato in Gazzetta ufficiale il 28 febbraio 2013, in presenza di certe condizioni, i loro proventi non sono soggetti a tassazione. Obiettivo: favorire l'afflusso di capitale di rischio verso le nuove imprese.

  • Venture capital e start up: il ritardo italiano fa perdere miliardi di euro

    Start upVenture capital e start up, due termini che in Italia faticano ancora ad imporsi. Fin qui, niente di nuovo sotto il sole. Peccato che il ritardo italiano in materia di investimenti in imprese innovative finisca per avere un impatto negativo sul Pil. A rivelarlo, uno studio condotto da Confcommercio e presentato in occasione del quinto Forum dei giovani imprenditori - a Venezia il 9 e 10 novembre - che dà una fotografia nitida di questo ritardo e delle sue conseguenze: se l'Italia prendesse a modello la Germania per investimenti in venture capital, il Pil nostrano guadagnerebbe ben 29 miliardi di euro in un anno. Se guardassimo invece al Regno Unito, il prodotto interno crescerebbe di 37 miliardi di euro.

  • Pmi: accesso al credito difficoltoso, l'Ue punta sul venture capital

    Euro - snorski Potenziare il venture capital e la figura del business angelin Europa a sostegno delle piccole e medie imprese. Queste forme di finanziamento innovative - o meglio, nuove per alcuni paesi europei, ma diffuse da anni in altre parti del mondo - dovrebbero servire sia a ridurre la burocrazia che a facilitare l'accesso al credito delle Pmi.

  • Ue: venture capital transfrontaliero, consultazione sugli ostacoli fiscali

    Bandiere europee - foto di NPPyzixBlanLe discrepanze tra i sistemi fiscali dei 27 Stati membri dell'Ue determinano problemi di doppia imposizione e incertezza giuridica e amministrativa per i fondi di venture capital che investono a livello transfrontaliero. Per saperne di più, Bruxelles ha lanciato una consultazione pubblica sul tema, che resterà aperta fino al 5 novembre 2012. Anche in vista di una proposta politica che la Commissione europea potrebbe presentare entro il prossimo anno.

  • Start-up: rapporto Vem, in Italia cresce il venture capital

    Strart upSe c'è una fetta di mercato in crescita è quello delle start-up. A dimostrarlo, il quarto rapporto Venture capital monitor (Vem): con 43 nuove operazioni, gli investimenti in capitali di rischio in Italia hanno registrato, nel 2011, un incremento del 40% rispetto al 2010 e sono raddoppiati rispetto al 2009. Un mercato, quello dell'early stage, in crescita anche nel 2012, con 17 nuovi investimenti nel primo semestre. Le più “quotate”, le start-up digitali, dalle app a quelle che si occupano di web.

  • Dal Pe venture capital per le Pmi e più fondi all'imprenditoria sociale

    finanziamenti Ue - foto di aranjuez1404Creare un passaporto per i fondi europei per l’imprenditoria sociale e permettere lo sviluppo del mercato del venture capitalper le Pmi. Questi gli obiettivi degli ultimi provvedimenti varati dalla commissione Affari economici del Parlamento europeo a sostegno delle imprese.

  • Tutti i finanziamenti per avviare una start-up: venture capital, banche, incubatori

    Start-up - foto di Victor1558Da idea a impresa solo andata. Viaggio non privo di ostacoli, soprattutto nella fase di ricerca di investimentiL'Italia ha un sistema di finanziamenti allo sviluppo più arretrato rispetto agli USA o ad altri paesi più attenti all'innovazione, però non si può dire che manchino forme di incentivo per chi ha un'idea e vuole trasformarla in impresa innovativa. Dai prestiti bancari ai fondi pubblici, dagli incubatori d'impresa alle grande aziende che investono nelle idee, passando per i business angels. Una rassegna con i più interessanti modi per avviare una startup.

     

  • Un nuovo regolamento europeo per il venture capital

    Antonio Tajani - Credit © European Union, 2011Facilitare l'accesso ai finanziamenti da parte delle piccole e medie imprese (PMI) dell'Unione, uniformare le regole per la raccolta dei fondi di venture capital e realizzare un Fondo per l’imprenditoria sociale europea. Sono questi gli obiettivi prioritari della strategia presentata oggi dal vicepresidente della Commissione europea, Antonio Tajani, e dal commissario europeo per il Mercato interno e i servizi, Michel Barnier.

  • Gervasoni, Aifi: un fondo di fondi per spingere il venture capital

    Gervasoni“La manovra ha introdotto agevolazioni fiscali importanti per il nostro settore, ma speravamo si potesse fare di più. Magari avviando un fondo di fondi di venture capital sostenuto da capitale pubblico”. Anna Gervasoni, direttore generale di Aifi, l’associazione italiana del private equity e del venture capital, commenta così in un’intervista a Fasi.biz le ultime novità per il suo settore.

  • Private Equity e Venture Capital in Italia: il punto al Convegno annuale AIFI

    Money icons - immagine di perfectska04Quasi 300 investimenti effettuati nel 2010 dagli operatori di private equity e venture capital attivi in Italia, il 3% in più rispetto al 2009. Circa 2,5 miliardi di Euro l’ammontare investito, grazie soprattutto alle operazioni realizzate nella seconda parte dell’anno, che hanno fatto registrare, rispetto al primo semestre, una crescita del 26% in termini di numero e del 246% in termini di ammontare. Sono i dati derivanti dalla ricerca condotta da AIFI, l'Associazione Italiana del Private Equity e Venture Capital, sul mercato italiano del capitale di rischio, e presentati in occasione del Convegno annuale 2011, tenutosi presso la sede di Assolombarda a Milano lo scorso 21 marzo.

  • Lazio: presentato il Fondo di Venture Capital ex POR I.3 FESR 2007-2013

    Regione Lazio - Immagine di SinigaglNumerosa e di elevato profilo la partecipazione stamane a Roma all'evento di lancio del Fondo di capitale di rischio da 20 milioni di euro, introdotto dalla Regione a valere sul Programma Operativo Regionale - POR FESR I.3 con l'obiettivo di migliorare l'efficienza del mercato dei capitali e favorire la diffusione del venture capital sia dal lato delle imprese che degli investitori.

  • General Electric lancia un fondo di venture capital da 160 milioni di euro

    Progetto Ecomagination © General ElectricIl Presidente e CEO di General Electric, Nani Beccalli Falco, ha annunciato ieri presso il Global Research Center della società a Monaco la costituzione di un Fondo di venture capital da 160 milioni di euro, pari a 200 milioni di dollari, finalizzato a finanziare progetti di impresa innovativi per la creazione, la distribuzione e l'utilizzo di energia.

  • Venture capital: sempre più investimenti in ICT e rinnovabili

    euroIl peggio sembra ormai alle spalle. Nel 2009 il venture capital italiano ha dimostrato di essere solido, riuscendo a mantenere entro i livelli di guardia la diminuzione degli investimenti. Anzi, la sua performance si è rivelata migliore rispetto agli altri segmenti del mercato nostrano del capitale di rischio e ai mercati dell’early stage dei principali paesi europei.

  • MSE: con il venture capital Pmi più forti

    Conferenza - Foto di El PanteraL'8 giugno nell'ambito della Settimana delle pmi si svolgerà un workshop organizzato dal Ministero dello sviluppo economico dal titolo "Il capitale di rischio quale leva strategica per la nascita e la crescita delle piccole e medie imprese". L'incontro sarà teso ad analizzare la situazione del mercato italiano del venture capital e a discutere quale ruolo debba avere e in che modalità debba avvenire l'intervento pubblico in questo settore.

  • UE: come eliminare gli ostacoli fiscali nel mercato del Venture Capital

    Money - Immagine di Arugula999Il mercato del Venture Capital (VC) in Europa lavora ancora al di sotto del suo potenziale, soprattutto a causa della mancanza di coesione tra i 27 sistemi fiscali in tutta l'UE, che può comportare una doppia imposizione e incertezze nel trattamento tributario, nonché ostacoli amministrativi. Una relazione pubblicata oggi dalla Commissione europea espone i problemi di doppia imposizione che sorgono in caso di investimenti transfrontalieri in capitale di rischio e le possibili soluzioni.

  • MSE-AIFI: intesa per la diffusione del Venture Capital tra le PMI

    Ministro Claudio ScajolaIl Ministero dello Sviluppo economico e l'AIFI, Associazione Italiana del Private Equity e Venture Capital, hanno sottoscritto un accordo per incrementare il ricorso al capitale di rischio da parte delle piccole e medie imprese, così da favorirne la patrimonializzazione e agevolare l'innovazione. L'iniziativa fa parte delle azioni messe in atto sulla base della Direttiva che attua in Italia lo Small Business Act, il documento con cui l'Unione europea riconosce il ruolo economico delle PMI e predispone un quadro politico comune per promuoverne la crescita.

  • Venture capital: un nuovo investimento da 3 milioni di euro nel bio-medicale

    Optician - Foto di BotMultichillTSiglato un accordo che prevede l'ingresso di TTVenture, il fondo di Venture Capital promosso da Fondazione Cariplo, dall’ACRI, Associazione di Fondazioni e Casse di Risparmio SpA, e dalla Camera di Commercio di Milano, in M31, società con sede a Padova che punta a valorizzare l'imprenditorialità dei giovani e la nascita nel territorio di imprese ad alto valore aggiunto, avvelendosi della collaborazione delle Università.
  • Convegno AIFI 2010: Private Equity e Venture Capital

    Istogramma - immagine di JkvL'Associazione Italiana del Private Equity e Venture Capital AIFI annualmente organizza un convegno focalizzato sui temi più importanti del settore e sull'analisi dei dati relativi al venture capital e private equityitaliano, dove vengono presentati i risultati delle principali ricerche condotte sul mercato. Lo scorso 15 marzo si è tenuto a Milano il Convegno 2010, in cui si è discusso del rapporto tra Private Equity e Imprese, in particolare nell'Italia post-crisi.
  • Sardegna: Fondo di Venture Capital Ingenium

    Cagliari - Foto di FlickreviewRIl Fondo di Venture Capital  Ingenium Sardegna è destinato a sostenere operazioni di partecipazione di seed capital, start up capital e expansion capital in piccole e medie imprese industriali innovative al fine di favorire una adeguata capitalizzazione delle iniziative nelle fasi iniziali, di avviamento e di espansione. Le risorse a disposizione per il triennio 2009-2011 ammontano a 12,3 milioni di euro.
  • L'UE promuove un fondo di venture capital europeo

     Il bicchiere è ancora mezzo vuoto: secondo un panel di esperti selezionato dalla Commissione Europea, il Fondo Europeo per gli Investimenti (EIF) deve essere incrementato con l’obiettivo di produrre corporate ventures e progetti innovativi. Questo manipolo di “saggi”, composto da policymaker, manager e pensatori provenienti dal mondo dell’innovazione, ritiene infatti che l’EIF debba essere alimentato per favorire la creazione di fondi di venture capital paneuropeiin grado di lavorare su quei mercati caratterizzati da una crescita più rapida.
  • Lazio: la Regione cerca Venture Capitalist

    Regione LazioLa Regione cerca cofinanziatori di fondi regionali di venture capital. Tramite la FiLaS, Finanziaria Laziale di Sviluppo, ha fissato per la prossima settimana un'audizione collettiva volta alla ricerca di  istituti di credito, grandi imprese, associazioni, enti e altri soggetti per la costituzione di uno o più fondi di capitale di rischio. Nel Programma Operativo Regionale - POR FESR 2007-2013 è infatti elencata la misura di intervento “Sviluppo dell’impresa innovativa, patrimonializzazione e crescita dimensionale delle PMI”.
  • Venture Capital per le PMI: finalmente l'avvio ufficiale con 160 milioni di euro

    Palazzo Vidoni - Foto di JensensPresentato ieri ufficialmente  dal Ministro per la Pubblica Amministrazione e l’Innovazione, Renato Brunetta, l'avvio dell'operatività del Fondo per il capitale di rischio per le PMI del Mezzogiorno,  Abruzzo e Molise compresi. Le risorse ammontano a 160 milioni di euro, di cui la metà di finanziamento pubblico.  La gestione dei fondi è stata assegnate a 4 società con una procedura avviata nel 2007.
  • Internazionalizzazione: fondo di venture capital per start up

    ll Ministero del Commercio Internazionale ha annunciato un nuovo fondo di start-up per lo sviluppo internazionale delle piccole e medie imprese italiane che decidono di aggregarsi in Italia per realizzare progetti di internazionalizzazione al di fuori dell’Unione Europea. Il fondo è gestito da SIMEST, la finanziaria pubblico-privata che promuove lo sviluppo delle imprese all’estero. 
  • Venture Capital: presentato a Milano il fondo TTventure

    Presentato ieri a Milano TTVenture, nuovo fondo chiuso dedicato al trasferimento tecnologico alle imprese in quattro aree specifiche: agroalimentare, scienze della vita, nuovi materiali e fonti rinnovabili. Il fondo, gestito da State Street Global Investments, ha raccolto sottoscrizioni per 60 milioni di euro, e si propone di arrivare, entro maggio 2009, fino a 150 milioni.

  • 86 milioni di euro di venture capital a favore delle aziende nel Mezzogiorno

    Pubblicato dal Dipartimento per l’Innovazione e le Tecnologie della Presidenza del Consiglio un avviso per l’individuazione delle società di gestione del risparmio e dei fondi in cui effettuare gli investimenti finalizzati a favorire l'afflusso di capitale di rischio nelle PMI localizzate nelle aree sottoutilizzate del Mezzogiorno, inclusi Abruzzo e Molise, a fronte di programmi d’investimento volti ad introdurre innovazioni di processo o di prodotto con tecnologie digitali.

  • Private Equity e Venture Capital per lo Sviluppo d'Impresa

    Negli ultimi tempi la diffusione di questi strumenti finanziari è stata notevole, con molti Fondi di investimento - realizzati anche da Agenzie di sviluppo regionali - che partecipano con capitale di rischio agli investimenti delle aziende.  Con i termini private equitye e venture capital si intende l'attivita' di investimento nel capitale di rischio delle imprese effettuato sistematicamente e professionalmente da operatori finanziari specializzati.

  • PMI Mezzogiorno – Governo studia un fondo per crescita dimensionale

    Fondo PMI Mezzogiorno - Photo credit: Lionel AllorgeIl Governo starebbe studiando un fondo da 150 milioni per far crescere le PMI del Mezzogiorno, anche attraverso il venture capital.

    Venture capital – AIFI, operazioni concentrate al Centro-Nord

    Mezzogiorno – Confindustria: ripresa continua, ma servono investimenti

  • PIR - agevolazioni fiscali per stimolare il Venture capital

    Piani individuali risparmio PIRNovità in arrivo per i PIR: le agevolazioni fiscali potrebbero incoraggiare gli investimenti in startup innovative.

    Legge Bilancio 2018 - PIR anche per investimenti in societa' immobiliari

    Legge Bilancio 2017 e Manovrina - guida a detassazione redditi su PIR

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.