Accesso Iscriviti

Accesso

Accedi con uno dei tuoi account social...

...o con il tuo account FASI.biz

FASI.biz

Money - foto di Lif...'sAmmontano a 57,9 milioni di euro le risorse del Fondo nazionale innovazione (Fni) destinate a finanziare, con garanzia dello Stato, le imprese che investono in ricerca. In particolare, quelle imprese che depositano brevetti propri o che, tramite un contratto di filiera, concorrono allo sviluppo di quanto brevettato. La pubblicazione dei bandi è attesa per i prossimi mesi.

Cos'è il Fondo nazionale innovazione?

L'Fni è uno degli strumenti attivati in Italia per dar seguito allo Small Business Act, l'iniziativa europea finalizzata a uno sviluppo ottimale del potenziale di crescita e di innovazione delle piccole e medie imprese dell'Ue.
La prima linea d'azione a valere sul fondo, indirizzata alla valorizzazione del design industriale, era già stata attivata negli scorsi mesi grazie ad un'intesa tra Mediocredito Italiano e UniCredit.

Linea d'azione per i brevetti

Per questa seconda linea, riservata invece ai brevetti, sono previsti due tipi di intervento:

  • concessione di una garanzia reale su finanziamenti a medio termine;
  • finanziamento del capitale di rischio attraverso la costituzione di un fondo mobiliare chiuso.

Ai due istituti di credito già aderenti, si è aggiunta di recente anche Deutsche Bank.

Finanziamento del capitale di rischio

In particolare, per la seconda tipologia di intervento, l'obiettivo è quello di ridurre il rischio dell'istituto bancario a cui l'impresa si rivolge, permettendo la concessione di un credito a condizioni vantaggiose.

L'incentivo alle banche è dato dalla costituzione di un pegno su un fondo monetario chiuso da 40,9 milioni di euro, da realizzarsi sulla base di una convenzione tra Ministero dello sviluppo economico e Innogest S.G.R. S.p.A.. Tale pegno potrà essere utilizzato per coprire le eventuali prime perdite sul portafoglio dei finanziamenti erogati alle imprese, fino a un massimo di 3 milioni di euro, con durata fino a 10 anni.

Per entrambe le tipologie di intervento, i beneficiari sono individuati tra le piccole e medie imprese ubicate su tutto il territorio nazionale e operanti in un qualsiasi settore di attività economica, fatta eccezione per il settore carboniero, della produzione primaria, della pesca e dell'acquacoltura.

Links

Fondo nazionale innovazione

Small Business Act