Accesso Iscriviti

Accesso

Accedi con uno dei tuoi account social...

...o con il tuo account FASI.biz

FASI.biz

e-procurement nella pa - foto di swortman53Secondo l'Ue, adottando l'e-procurement, la pubblica amministrazione europea potrebbe risparmiare 100 miliardi di euro all'anno. Attraverso l'approvvigionamento elettronico di beni e servizi, infatti, gli enti pubblici trasferirebbero on-line la gestione e l'assegnazione delle gare pubbliche di appalto. Tale processo di semplificazione burocratica, nell'obiettivo di Bruxelles, dovrà diventare operativo in tutti gli Stati membri entro la seconda metà del 2016.

L'e-procurement è un insieme di tecnologie, procedure e operazioni che consentono l’acquisizione di beni e servizi on-line. Uno strumento che permetterebbe soprattutto di eliminare i costi legati ai processi di informazione, presentazione e assegnazione degli appalti pubblici, riducendo, quindi, la spesa pubblica per tutta l'Unione.

“Gli enti statali che hanno già utilizzato l'e-procurement registrano un risparmio che varia dal 5 al 20% nella spesa per gli approvvigionamenti” informa la Commissione. “La somma totale del mercato europeo delle spese per gli appalti” - come si legge nella comunicazione presentata di recente dall'Esecutivo comunitario - “è stimata intorno ai 2 trilioni di euro. Se su tale cifra si calcola un risparmio del 5%, la previsione di risparmio totale ammonta a 100 miliardi di euro”.

Per incrementare l'uso dell'e-procurement, e raggiungere l'obiettivo di una sua totale diffusione entro il 2016, Bruxelles ha proposto anche una serie di misure in supporto alle Pmi e a tutti gli stakeholder che si impegneranno a favorire il processo di transizione:

  • supporto tecnico e finanziario per lo sviluppo di una infrastruttura per l'e-procurement, attraverso fondi e programmi specifici;
  • identificazione e condivisione delle best practice in materia;
  • monitoraggio del livello di domanda e benefici collegati all'e-procurement;
  • implementazione di una strategia di diffusione ad ampio raggio per informare gli stakeholder in merito alle opportunità offerte dallo strumento.

La Commissione organizzerà, inoltre, il prossimo 26 giugno, una conferenza in merito all'e-procurement, in cui saranno dibattute la misure avanzate nella comunicazione.

Links

European Commission - E-Procurement

Text of the Communication

Conference on Electrocnic Procurement